Utente 360XXX
Gent.li Dottori,
Inizio questo consulto chiarendo il titolo dello stesso. So perfettamente che un orgasmo è una sensazione che è ( o dovrebbe essere) inconfondibile.
Il motivo per il quale apro tale consulto è per descrivervi una situazione, venutasi a creare più volte tra me e la mia ragazza.
Stiamo insieme da quasi un anno e abbiamo una vita sessuale totalmente soddisfacente. Lei nella sua vita non ha mai provato un orgasmo. All'inizio della nostra relazione, questo poteva pesarmi un po' ma in realtà ho imparato ad accettare il fatto che lei sia soddisfatta sessualmente comunque senza raggiungerlo, così come mi ha sempre detto.
Fatte le dovute premesse, arrivo al centro del discorso. Per tre volte consecutive, mentre lei era sopra di me e strofinando il clitoride durante la penetrazione, la mia ragazza mi ha confessato di aver sentito delle sensazioni diverse dal solito, contraddistinte da un piacere più "marcato" e dalla necessità di stendere le gambe. Le ho chiesto se secondo lei fosse un orgasmo e la sua risposta è stata negativa aggiungendo che sentiva come il bisogno che le toccassi qualcosa, anche se non sa cosa.
Subito dopo questo momento, lei vive dei momenti quasi paragonabili al mio periodo refrattario, ovvero le da fastidio se proviamo a continuare il rapporto.
Secondo voi può essere questo un orgasmo?
E se non lo è, pensate che questa nuova sensazione possa essere definita in alcun modo?
Spero in una vostra risposta.

Grazie mille. Saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,

mi sembra che la sua ragazza abbia scarsa conoscenza del suo corpo e di come funziona. Prima di tutto, quindi, mi rivolgerei al ginecologo per una visita e per avere informazioni sulla contraccezione (che metodo usate al momento?), meglio ancora se al consultorio di zona, dove c'è la possibilità di parlare anche con una psicologa, se necessario.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi