Utente
Buon giorno,
Mi è stato diagnosticato il disturbo dell'atm 1 anno fa.
Uno specialista ha riscontrato, durante questa visita, incoordinazione condilo-discale bilaterale con perdita di continuità strutturale condilo-discale.

Ha inoltre constatato la presenza di scroscio e click articolare in fase transitoria da presumibile rimaneggiamento adattivo del settore discale anteriore per arretramento su condizionamento occlusale di classe 2 dento-scheletrica, per la quale si necessita di definizione cefalometrica.

Questa è stata la diagnosi del medico specialista.

Mi ha detto che sarebbe stato necessario un intervento ma prima avrei dovuto seguire una terapia da un altro medico, da lui indicatomi.

Dal mese di agosto del 2019 sto indossando un bite, che il medico regola circa ogni mese durante la visita di controllo.
Ma i dolori (click tardivo al lato articolare destro, fitte e indolenzimento nell'articolazione destra e sinistra, dolori a testa, spalle e collo) continuano.

Così il medico mi ha detto che avrei dovuto tenere il bite anche durante i pasti, arrivando così a tenerlo tutto il giorno e tutta la notte.

Inizialmente, dopo questa modifica, i dolori sono diminuiti ma ora sono ritornati più forti.

Parlando con il mio medico, mi ha detto che il problema poteva essere legato a un mio stato d'ansia che mi portava a stringere i denti la notte.

Le ho spiegato che la mattina, appena sveglia, sto bene e avverto dolore appena mastico qualcosa o trattengo una conversazione più lunga del solito.

Mi ha quindi chiesto di provare a togliere il bite durante i pasti e provare a vedere se ci fossero stati miglioramenti.
Ma purtroppo ancora non ce ne sono.

Secondo la previsione del mio medico, avrei dovuto togliere il bite (e quindi essere pronta per l'intervento) dopo 6 mesi (che sarebbero terminati all'inizio di questo 2020).

Ma non solo ciò non è stato possibile, non trovo miglioramenti.

È possibile che tenere il bite tutto il giorno e tutta la notte e toglierlo durante i pasti possa peggiorare la mia situazione?

Cosa potrei fare per alleviare i miei dolori?

[#1]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici.Non è chiaro se il problema disfunzionale è legato ad una seconda classe con morso profondo in cui spesso i condili sono dislocati posteriormente nelle cavità glenoidee del cranio e il disco articolare shifta davanti al condilo creando una cosiddetta incoordinazione condilo discale.
Non è chiaro quando parla di click tardivo e scroscio, quest'ultimo è sintomo di artrosi ATM e data la giovane età mi lascia molto perplesso. Sono stati eseguiti esami radiografici a supporto?
Non concordo quando scrive

".... presumibile rimaneggiamento adattivo del settore discale anteriore per arretramento su condizionamento occlusale di classe 2 dento-scheletrica, per la quale si necessita di definizione cefalometrica...."

La diagnosi la si fa su basi certe, non la si presume...

Una seconda seconda deep bite (con ridotta dimensione verticale è visibile ad" occhio nudo") non necessita di esame cefalometrico. Casomai l'esame può essere di pertinenza dell'Ortodontista in caso di terapia ortodontica successiva.

Per quanto riguarda la terapia con il bite non ha senso l'utilizzo durante i pasti, alcune vecchie scuole di pensiero lo consigliavano dopo sblocco di un locking in caso di "riposizionamento" mandibolare....(non credo che sia il suo caso altrimenti lo avrebbe riferito nel consulto)


Se i sintomi del TMD persistono, delle due o è errata la diagnosi o il bite non è adatto al suo caso.

Mi dia più informazioni per poterla consigliare.


Qualcosa sul TMD


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/2613-disordine-temporomandibolare-quale-terapia.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente
Quello che le ho scritto nel testo precedente era il risultato della prima visita che feci da uno specialista, per cercare di capire il mio disturbo.
Proverò a descrivere meglio la situazione e mi scusi se non riesco a esprimermi in termini propriamente medici.
Ho portato un apparecchio ortodontico fisso per circa 8 anni e, dopo averlo tolto, ho iniziato ad avvertire fastidi come il click mantibolare.
Ho fatto vari esami lo scorso anno per capire quale fosse il mio problema, tra cui una risonanza magnetica.
L'esame ha evidenziato "aspetto deformato di entrambi i menischi articolari.
Alla traslazione mantibolare si osserva parziale dislocazione anteriore del disco inter-articolare con riduzione alla chiusura della bocca in entrambi i lati. A destra si rileva modica quota di versamento articolare nel compartimento antero-inferiore"
Il medico mi ha detto ( sempre durante queste prime visite lo scorso anno) che la mantibola si era "storta" e il menisco si era quasi del tutto consumato nel lato destro
Per poter risolvere questo problema mi è stato detto che sarebbe stato necessario un intervento ma prima avrei dovuto mettere questo bite per circa 6 mesi per allineare la mantibola e permettere alle articolazioni di sanarsi prima dell'operazione.
Ma a distanza di un anno i miei dolori stanmo peggiorando

[#3]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
"..... Ho portato un apparecchio ortodontico fisso per circa 8 anni e, dopo averlo tolto, ho iniziato ad avvertire fastidi come il click mantibolare...."


Manca la diagnosi di malocclusione per giustificare il trattamento ortodontico che potrebbe aver scatenato la disfunzione temporo-mandibolare.

".... Ho fatto vari esami lo scorso anno per capire quale fosse il mio problema, tra cui una risonanza magnetica.
L'esame ha evidenziato "aspetto deformato di entrambi i menischi articolari.
Alla traslazione mantibolare si osserva parziale dislocazione anteriore del disco inter-articolare con riduzione alla chiusura della bocca in entrambi i lati. A destra si rileva modica quota di versamento articolare nel compartimento antero-inferiore"... "


Il referto è compatibile con una incoordinazione condilo meniscale, il versamento con un sovraccarico funzionale a dx.

Dovrebbe avere un doppio click in apertura e chiusura, una iniziale deviazione in apertura a dx (movimento ad S) dolore maggiore a dx (mi corregga se sbaglio)


"..... Il medico mi ha detto ( sempre durante queste prime visite lo scorso anno) che la mantibola si era "storta" e il menisco si era quasi del tutto consumato nel lato destro
Per poter risolvere questo problema mi è stato detto che sarebbe stato necessario un intervento ma prima avrei dovuto mettere questo bite per circa 6 mesi per allineare la mantibola e permettere alle articolazioni di sanarsi prima dell'operazione.... "


La mandibola non credo sia" storta"ma solo "funzioni" male, e lo scopo è di ridarle funzione, ma non solo col bite, come avrà letto nell'articolo, e in aggiunta con un bite peraltro adatto al caso clinico.


Circa l'intervento dovrebbe spiegare se si riferisce ad un trattamento combinato ortodontico-chirurgico per una seconda classe con overjet aumentato,non penso ad un intervento sull'ATM....


Se ha domande chieda


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia