Utente 171XXX
ho avuto un craniofaringioma e mi e stato detto dal mio neurochirurgo che all eta di 37 anni i motivi di questa malattia sono sconosciuti.
allora sono un militare e ho avuto contatto con materiale ad uranio impoverito nei balcani, mi sono rivolto ad un avvocato per la causa di servizio e mi ha detto che tramite gli esami istologici in italia e di preciso a modena vi e una professoressa che attraverso un particolare macchinario riesce ad analizzare e vedere se ci sono nanoparticelle di uranio impoverito.
Il problema e questo l avvocato mi ha chiesto fra pratiche ed esami una bella cifra.
ora vi chiedo un consulto perche preferirei pagare la professoressa che l avvocato perche ai medici devo la mia vita.
Vi ringrazio e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
E' difficilissimo, per non dire impossibile, fare una correlazione diretta tra la sua patologia e la professione militare che l'ha portata in contatto con uranio impoverito.Ora non conosco questa professoressa di MOdena, ma provi a contattarla. Le allego un link molto interessante sull'argomento

http://www.savetherabbit.net/public/relazione_uranio.pdf
Un saluto

A. Baraldi