Utente cancellato
Gentilissimi Dottori..
quest estate ,in vacanza,mi sono ritrovato a dover usare docce e piscine pubbliche,qualche volta,purtroppo, senza garanzie di protezione(assenza di ciabatte e asciugamani )..siccome ho avuto anni fa un esperienza di verruca plantare(molto dolorosa)mi chiedevo se oltre che a questo piccolo rischio,ne correvo anche altri(funghi?)e gli eventuali tempi di incubazione...
inoltre una curiosità:il normale lavaggio del bucato,elimina i piu comuni agenti patogeni che potrebbero annidarsi negli indumenti(intimo,calzini,etc)?
Grazie

[#1] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Signora,
è buona norma usare le ciabatte dovendo utilizzare le docce e piscine pubbliche al fine di evitare di contrarre delle verruche. I virus non hanno la capacità di sopravvivere al di fuori della cellula che li ospita e quindi è necessario un contatto diretto. Ma in luoghi frequentati da molte persone e spesso scalze e comunque con ampie superfici corporee scoperte, inoltre che rimangono a lungo in acqua, favorendo la desquamazione e una più lenta disidratazione delle cellule desquamate, per il virus esiste la possibilità di vivere un po' più a lungo e le occasioni di passaggio indiretto aumentate rispetto le condizioni che si hanno normalmente nella quotidianità. Da questo deriva il modo di considerare le piscine e le docce pubbliche luoghi con un rischio più elevato per la diffusione di questa patologia, anche altre patologie virali, quale il mollusco contagioso si osservano di più nei periodi estivi, al ritorno dal mare.
Per quanto attiene alle tinee, usualmente queste si sviluppano in ambiente caldo umido ed è molto più facile ammalare di tinea perchè si usano molto le scarpe e si suda molto ai piedi, piuttosto che perchè si è camminato scalzi.
Alcune tinee, di cui noi siamo ospiti occasinali, mentre gli animali ospiti usuali, oltre che per contatto diretto ci è possibile anmmalare per il tramite di asciugamani usati da persona che ha la tinea.
Il lavaggio normale (60°C) con detersivo + la stiratura usualmente libera dai patogeni più comuni, rendendo i nostri vestiti tranquillamente indossabili.
Cordiali saluti.

Dr.ssa Floria Bertolini

VICENZA - Centro Medico Palladio
Via lussemburgo, 57
Tel.: 0444.322210

PADOVA - Poliambulatorio Diaz
Via Diaz, 9
Tel.: 049.8810711
dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it