Utente 161XXX
Buon giorno dottori,
vorrei un consulto riguardo alla situazione che sto vivendo da gennaio che non mi permette più di vivere.Vi spiego in breve cosa è accaduto: a fine gennaio ho avuto un rapporto non protetto con una persona che più tardi si è rivelata tossicodipendente. Dopo circa 1 mese e mezzo ho cominciato ad avere frequenti faringiti, dolori alle ossa e ai muscoli, diarrea che sono durati circa una settimana e poi sono spariti. Dopo un mese sono però ricomparsi e così ho deciso di fare un test dell'hiv a 100 giorni dal rapporto a rischio con metodo ricerca dell'anticorpo più antigene p24.il risultato è stato negativo. Non riesco però ad essere certa del risultato visti i sintomi accusati, simili a quelli di una sieroconversione e visto che si parla alcuni parlano ancora di periodo finestra di 6 mesi. Per questo volevo sapere come considerare il risultato del test e volevo sapere se vi sono casi di sieroconversione dopo 100 giorni dal presunto contagio. infine volevo sapere se i sintomi accusati ancora dopo 4 mesi possono essere causa di una sieroconversione tardiva. Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Abbia pazuienza,
ma lei è convinta che la sieroconversione dia dei sintomi? E chi l'ha mai detto? Provi a parlare con dei sieropositivi e chieda loro se hanno avuto la loro sindrome da sieroconversione... Sono tutte leggende metropolitane, la diagnodi di HIV è nella più gran parte delle volte assolutamente casuale, tutto qui.
Se i suoi disturbi non sono frutto degli spettri della sua mente che li proieta su una presunta sindrome HIV, cerchi ragione dei suoi sintomi in altre direzioni, con l'aiuto del suo medico. E la sierologia per HIV non dà falsi negativo, se si rispettano i tempi.

Saluti

Mocci
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 161XXX

Quindi secondo lei posso considerare definitivo il test anticorpo più antigene p24 dopo 100 giorni? o devo fare un ulteriore test a 6 mesi, visto che alcuni parlano ancora di periodo finestra di 6 mesi? volevo chiederle un'ultima cosa,nella sua esperienza medica, conosce casi di sieroconversione oltre i 100 giorni? grazie dottore

[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Diei che dovrebbe considerarsi tranquilla

Buon pomeriggio

Mocci
Luigi Mocci MD

[#4] dopo  
Utente 161XXX

scusi dottore se continuo ad insistere ma non riesco davvero a stare tranquilla.Non riesco più a mangiare, a dormire e a condurre una vita normale per la mia paura di aver contratto l'hiv. Vorrei sapere gentilmente se è possibile una sieroconversione oltre i 3 mesi e se secondo lei è necessario ripetere il test a 6 mesi, visto che ancora molte fonti parlano di test definitivo a 6 mesi e altre a 3 mesi. grazie
saluti

[#5] dopo  
Utente 161XXX

Buon giorno dottore. Ieri ho rifatto il test dopo 5 mesi dal rapporto a rischio e a breve avrò i risultati. Mi è stata diagnosticata una leucoplachia orale capelluta che come ben sa è sintomo dell'hiv. Per questo sono sicura che il primo test sia stato un falso negativo. Lei cosa ne pensa? GRAZIE saluti