Utente 303XXX
Salve dottori,
Mi sto informando circa questa malattia e sono rimasto colpito dalle nuove "scoperte" in merito alle modalità di contagio. Sembra sia passato a lungo inosservato, il rischio di contrarre l'epatite C facendosi un tatuaggio.
Leggo anche di studi che parlano di un rischio 4 volte maggiore di contrarre l'epatite qualora si avesse un tatuaggio e di alcune testimonianze che confermano di aver contratto l'epatite C tramite questa pratica.
Anche se mi sono recato sempre in studi riconosciuti, di tatuaggi ne ho quattro e a questo punto mi domando se sia il caso che faccia un test per scrupolo o meno.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile Amico, la modalità di contagio da lei riportata non è una novità ma è nota da molti anni!
L'essenziale, se proprio necessita farsi tatuare, è quella di pretendere strumentazione monouso!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia