Utente 399XXX
Salve dottori,avrei da fare una domanda che ormai per me è diventata un ossessione:allora due giorni fà purtroppo sono andato da una prostituta e ho fatto e ricevuto sesso orale senza precauzioni,ieri mi sono accorto di avere delle afte sotto la lingua: prima non ne avevo,cosa è potuto succedere?quali mts mi sono potuto prendere?ora che tipo di esami dovrò fare?siccome voglio farli in un laboratorio privato e non in ospedale mi potete indicare con precisione che tipo di esami sottopormi?la mia compagna con cui vivo cosa rischia? Vi ringrazio..aspetto con ansia una risposta . Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
afte dopo due giorni non hanno attinenza con la fellatio insertiva.
Il rapporto, come tutti quelli occasionali non protetti è a rischio: basso per HIV e HBV, significativo per sifilide, infezione da Chlamydia e Mycoplasma, Gonorrea, HPV, mollusco contagioso.

Se non vuole recarsi presso un centro per MST, anonimo e gratuito, è bene che programmi un
-HIV 1 - 2 test combo (con ricerca della p24) in ELISA o ECLIA a trenta giorni dal rapporto (attendibilità >95%) e poi a 90 gg (definitivo).
-A novanta giorni, salvo che compaiano sul pene alterazioni da sottoporre al Dermatologo, la sierologia per la Sifilide: VDRL - TPHA.
- Se insorgano disturbi urinari: Tampone uretrale per Gonococco, per Chamydia e per Mycoplasma. Più urinocoltura.
- Se dovesse notare l'insorgenza di alterazioni della cute dell'asta, o di quella perineo - anale, come già accennato, non esiti a recarsi dal dermatologo.
Sarebbe utile e corretto che il suo Curante fosse informato. E' vincolato dal segreto professionale.
Nel frattempo può scegliere tra l'astensione totale o l'uso obbligato del profilattico, ben usato dai preliminari (appena insorga l'erezione che ne consenta lo srotolamento) alla fine del rapporto, per tutelare la salute della sua ignara compagna.
Saluti,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 399XXX

La ringrazio dottore per l'immediata risposta, cercherò di parlarne con il mio curante anche se avrò difficoltà perché è un medico donna e non riuscirei a parlarne liberamente.Quindi le afte non sono la causa dell'esposizione che ho avuto con il sesso orale?e cosa può avermele causate? Comunque adesso stanno scomparendo.Oltre ad astenermi sessualmente con la mia compagna devo anche evitare di baciarla?grazie ancora.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Il bacio non è considerato vettore di HIV, a meno che uno non baci con la bocca sanguinante, il che fa molto film horror!

Il medesimo può essere vettore dell'HBV: sicuramente tuttavia non dopo 1 settimana. Sempre tenendo conto che non conosco se la sua ragazza sia stata vaccinata contro HBV nè conosco se abbia avuto la forma "inapparente" e quindi sia già immunizzata da contatto con virus selvaggio.

Visto che Lei qualche "variazione sul tema" se la concede, prenda in considerazione la vaccinazione anti HBV: così avrà un pensiero di meno alla prossima "distrazione".

Le afte staqnno guarendo: quindi o erano afte stricto sensu o si è trattato di un Herpes Simplex.
La lesione andava fatta vedere quando era attiva, da un dermatologo.
Gli anticorpi anti Herpes 1 - 2 IgM+IgG li potrà titolare quando e se farà il test hiv a 30 gg.
Saluti Cordiali,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 399XXX

La ringrazio ancora gentile dott.Caldarola,essendo vaccinato per hbv non ho rischiato la trasmissione?e quindi di conseguenza non sono un veicolare?A 30 giorni farò sicuramente il test hiv.Altri test (hsv1-2 per L'herpes,hpv, sifilite ecc)posso farli anche prima?avrò una risposta certa?la ringrazio.

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
se è vaccinato conto HBV non rischia nulla. Un pensiero in meno, quindi.
Di conseguenza non può trasmetterla.
Per HPV nel maschio non esiste un test.
Per la Sifilide, deve aspettare due mesi per avere una sierologia sicura.
HIV 1-2 con p24 va fatto a trenta gg (attendibilità >95%) e ripetuto a 90gg (definitivo).

Saluti cordiali,
Dr. Caldarola.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 399XXX

Chiedo nuovamente un consulto per aggiornare il mio stato,circa una settimana dopo il rapporto a rischio ho avuto anche una congiuntivite che sto ancora curando ed ora a 4 settimane ho tosse e mal di gola,attacchi di diarrea.Domani andrò a fare il test.I sintomi sono riconducibili ad una sieroconversione?Il laboratorio dove andrò a fare il test mi disse che eseguono test Elisa di IV generazione,è un test con ricerca della P24? loro non me l'hanno saputo dire..a 29 giorni è attendibile? Sperando in un esito negativo devo continuare ad avere rapporti protetti fino a 90 giorni con la mia compagna? Grazie ancora

[#7] dopo  
Utente 399XXX

Dimenticavo:adesso da circa 4 giorni mi è comparsa anche una candidosi orale..premetto che prima di avere quel rischio sono sempre stato in ottima salute. Grazie per l'attenzione.