Utente 351XXX
Buongiorno,
esattamente un anno fa ho avuto 2 rapporti sessuali non protetti con una persona. Dopo tre settimane dall'ultimo rapporto mi ha comunicato che tre giorni prima gli era uscito un sifiloma e che dopo controlli era manifesta la sifilide. ora è un anno che una volta al mese faccio controlli, al momento sempre negativi. quali sono le probabilità di contagio con una persona che incubava la sifilide e non aveva ancora sifiloma? e dopo quanto tempo potrei ritenermi salvo? la sifilide può incubare per anni( ho letto che il primo stadio si manifesta entro 90 giorni) e poi manifestarsi palesemente?
grazie mille

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Se i test di screening per la Sifilide (VDRL/TPHA) sono negativi dopo tre mesi dal rapporto a rischio, fare un test una volta al mese è pura perdita di tempo.
Lei confonde gli stadi clinici della Sifilide (primario - secondario - di latenza - danno d'organo) con la sierologia per la sifilide che è sempre positiva anche nello stato di latenza.
Perciò se tutto è negativo chiuda questo capitolo.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 351XXX

La ringrazio dottore,
Ho solo la preoccupazione che , avendo fatto delle cure anche brevi con zitromax per altri motivi, gli antibiotici possano aver falsato esami. Proprio in questi giorni ho una piccolissima ferita che brucia e da fastidio sul labbro inferiore interno, una specie di puntino che già era apparsa un paio di settimane fa e contemporaneamente mi si sono gonfiate le ghiandole del collo. Da qui la mia domanda

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
forse c'è un problema comunicazionale.
Anche se lei fosse guarito dalla Sifilide con lo Zitromax il suo TPHA rimarrebbe positivo per il resto della sua vita.
Quindi se vuole fare un test al mese per i prossimi dieci anni faccia pure: a me basta quello che ha postato.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.