Utente 452XXX
Buongiorno,

Ho fatto le analisi per la sifilide il 13 giugno 2017 e i risultati sono stati i seguenti:

VDRL positiva 1:8 (negativa < 1:1)

TPHA positiva 1:20 (negativa < 1:80)

FTA-ABS IgG positivo ++

Ho fatto due iniezioni intramuscolari contemporanee di benzilpenicillina benzatilica da 1,2 milioni di unità ciascuna.

Un mese dopo il trattamento, ho rifatto le analisi, e questi sono i risultati:

VDRL positiva 1:8 (negativa < 1:1)

TPHA positiva 1:80 (negativa < 1:80)

FTA-ABS IgG positivo ++

Considerazioni? È normale, o per lo meno ammissibile, che dopo un mese siano questi gli sviluppi?

Grazie e buona giornata.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
deve fare riferimento a chi la tiene in cura.
I dati attuali sono francamente poco comprensibili se confrontati con quelli del mese precedente.
Inoltre non conosco a che stadio la sua sifilide sia stata trattata (primario, secondario o di latenza).
La sifilide va monitorata con esami di II livello come le IgM e Le IgG eseguite separatamente e quantitativamente ed eventualmente un immunoblotting contro le varie componenti del Treponema Pallidum.
Le consiglio di rivolgersi ad un infettivologo molto esperto.
Se vorrà mi faccia sapere. Io per via telematica non posso aiutarla di più. Mi spiace molto.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 452XXX

La sifilide è stata trattata allo stadio primario.

Purtroppo non so dirle altro.

Il problema è che presto mi trasferirò per studio e, non cambiando residenza né domicilio sanitario, non avrò un medico di base nella città in cui vivrò.

In che modo posso monitorare la situazione in maniera efficace?

[#3] dopo  
Utente 452XXX

Aggiungerei anche che non si sono verificate lesioni da sifilide secondaria - o almeno, nulla che io abbia notato -, nonostante la malattia io l'abbia contratta circa 5 mesi fa.

Questo può voler dire qualcosa?

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
Caro signore io le ho detto solo che se ha trattato la sifilide primaria 5 mesi fa la positività della VDRL, che può dipendere anche da altri fattori ed essere un falso positivo, non ci permette di dire he lei sia guarito
La guarigione della Sifilide si accompagna alla negativizzazione della VDRL.
Perciò il consiglio resta quello che le ho già dato: prima di partire faccia il prelievo per gli anticorpi anti treponema IgM ed IgG separatamente e in maniera quantitativa e potremo avere un quadro chiaro della situazione.
Inoltre il mio consiglio di farsi seguire da un Infettivologo de visu molto esperto resta pienamente valido.
Dopo 5 mesi la sua VDRL si sarebbe dovuta essere negativizzata. Salvo, mi ripeto, falsi positivi.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.