Utente 110XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni, che ha recentemente (due mesi fa) contratto la mononucleosi. Gli esami del mese scorso erano completamente sballati, ma, su consiglio del mio medico, sono andata recentemente a rifarli. Dato che il mio medico potrà ricevermi solo nei prossimi giorni, volevo chiedere se è possibile avere da voi un'interpretazione degli esiti, per sapere se ho ancora la malattia o meno.

Riporto i valori descritti nella sierodiagnosi per infezioni virali della mononucleosi:
ANTI-VCA IGG: presente
ANTI-VCA IGM: presente
ANTI-NA IGG: assente
MONO TEST AB ETEROF: positivo

Inoltre, vi è un altro valore che risulta ancora sballato, ed è il seguente:
in emometria: EGM PG 26.1

Volevo inoltre chiedere, se baciando il mio ragazzo rischio di trasmetterla anche a lui.. ho rimandato il momento del bacio proprio per non trasmettergliela...

Vi ringrazio anticipatamente per il vostro consulto
Elisa

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente la guarigione sierologica equivale alla comparsa degli anticorpi IgG anti EBNA, che in base a ciò che lei riporta non avrebbe ancora sviluppato. Il virus rimane nella saliva per periodi lunghi e quindi sussiste ancora il rischio trasmissione. La cosa più importante per il paziente è la guarigione clinica e la valutazione ecografica di milza e fegato.
Marcello Masala MD