Utente 114XXX
Salve,
vorrei un consiglio o quantomeno l'indicazione dello specialista più adatto per un problema che mi affligge da qualche anno. Circa 3 anni fa' sono dimagrito in maniera piuttosto rapida di circa 10 kg, da allora ho un rilassamento addominale molto sgradevole e inoltre un lieve rilassamento toracico (credo si
chiami ginecomastia..). Questo mi crea problemi estetici e, soprattutto, nella vita intima.. anche perché non sono grasso: sono alto 176x78kg, pratico arti marziali 2 volte a settimana (allenamenti molto duri) e 1-2 volte a settimana vado a correre al parco.

Nonostante l'attività fisica costante, il problema rimane: ho provato anche con creme rassodanti dopo l'attività sportiva e altro ma niente da fare. Ho letto che la soluzione sarebbe l'intervento chirurgico, ma io vorrei evitarlo. Di conseguenza le mie domande sono: esistono dei rimedi alternativi alla chirurgia? Ho sentito parlare di mesoterapia, crioscultura... potrebbero servire? A quale specialista dovrei rivolgermi? Un dietologo?

Concludo dicendo che ho 32 anni, mangio in maniera sana, 6 mesi fa' le mie analisi cliniche erano perfette.
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.

[#1]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gentile utente,
la premessa è che non è facile dare consigli senza valutare in maniera diretta il caso...
esiste sempre una scala di risultati ottenibili, la chirurgia, pur con i problemi legati alle cicatrici, a mio parere, rimane la scelta con i migliori esiti e, molto spesso, ci troviamo di fronte a pazienti che arrivano a noi dopo aver provato altre strade che non li hanno soddisfatti pienamente.
quindi la sua soddisfazione con altre procedure non invasive dipende molto dal risultato che lei si prefigge
cordialmente
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Si, capisco il suo ragionamento, tuttavia il mio discorso è questo: il mio problema è di entità lieve, non sono e non ero un obeso che ha subito un dimagrimento molto forte. Sono magro ma... con gli addominali rilassati e cadenti.

Per questo motivo vorrei evitare di spendere 5-6000 euro per un intervento chirurgico (credo sia questo il prezzo grosso modo...) e tentare con metodi alternativi che magari non risolvono il problema al 100% ma quantomeno migliorano la situazione: appunto chiedevo quali potrebbero essere questi metodi, pur sapendo che è difficile valutare "virtualmente".
Grazie in ogni modo per la risposta.