Utente
salve, sono un ragazzo di 19 anni. scrivo perchè da circa tre mesi ho un dolore al fianco destro non eccessivamente forte, ma persistente. ho fatto le analisi del sangue, i valori sono normali, tranne per il RDW-SD basso (deviazione standard globuli rossi), e il fattore reumatoide ai limiti massimi (15). l'ecografia all'addome è risultata perfettamente normale. il dolore sembra provenire da un punto leggermente più basso della cresta iliaca, ma si irradia lungo il fianco. premendo sulla cresta iliaca noto una zona dolente e infiammata. una fascia avvolta lungo tale zona mi da un sollievo. il dolore non sembra essere aumentato da ingestione di cibo, se sto ad assoluto riposo per molto tempo il dolore si allevia.
Altre informazioni: per lungo tempo ho fatto pesistica utilizzando molto peso nello squat. ho una gamba, appunto la destra, meno ipertrofica della sx e anche più corta (di poco). sono molto preoccupato, e spesso ho paura che sia qualche grave patologia al colon. devo fare qualche esame? da cosa potrei essere affetto? ringrazio anticipatamente e mi scuso del disturbo e dell'eccessivo dilungarmi.

[#1]  
Dr. Francesco Montella

24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
Detto così sembra un problema di infiammazione fbromuscolare dovuta probabilmente ad una alterata statica nel cammino.

Però le notizie vanno integrate con una visita da parte di un medico esperto.

Per esempio mi piacerebbe sapere se il dolore si attenua con l'uso di farmaci e, se si', quali. Sarebbe anche importante conoscere i rapporti di questo dolore con la fatica fisica e la stazione eretta. Sarebbe utile sapere se fai ancora attività sportiva e, se si', con che intensità....

Insomma, sarebbe necessario visitarti.

Saluti

Francesco MONTELLA
Francesco MONTELLA
Primario Medico
Ospedale San Giovanni ROMA

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie per la risposta. Per quanto riguarda l'uso di farmaci, non ne ho provati a prendere, in quanto ritengo che l'abuso di questi sia dannoso, quindi, una volta fatta una diagnosi specifica ne prenderò uno, e solo se strettamente necessario (ovvero se la situzione potrebbe migliorare con riposo, esercizi o altro, eviterei volentieri i farmaci). sto usando però una crema all'arnica da 2 giorni e sembra alleviare un pò il dolore, alleviato come già detto anche da una fascia avvolta lungo i fianchi. per quel che riguarda l'attività sportiva, prima facevo pesi, forse in modo eccessivo (caricavo allo squat anche 160KG). oggi per problemi di studio (studio proprio medicina), e per il problema al fianco,non facciò più attività da fine novembre. vorrei ricominciare a fare qualcosa, ma prima vorrei risolvere il problema.Inoltre: a letto mi passa quasi totalmente, quando sono alzato non mi fa tanto male,anche se noto che il corpo assume una posizione non ortodossa, da seduto, specialmente su superfici dure, il dolore è abbastanza forte. Cosa mi consiglia? ancora molte grazie, stavo impazzendo, i medici che mi hanno visitato non hanno mai provato nemmeno a dare una diagnosi, e io mi preoccupavo molto.

[#3]  
Dr. Giovanni Tuccillo

16% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2004
perchè non provi a farti una ecografia della cute e del sottocute della regione per vedere se per caso non ci fosse una cisti

[#4] dopo  
Utente
L'ecografia l'ho fatta, anche se il medico non si è soffermato su quel punto, ma ha detto che così si esegue.