Epatopatia

Buongiorno,sono Alfonso,62anni abito a Napoli,faccio presente di aver fatto gli esami del sangue con i seguenti risultati:birilubina totale 0,98,birilubina diretta 0,07,birilubina indiretta 0,91,fosfatasi alcalina 88,GGT 16,ALT 21,AST 20,HBsAg assente,HBsAb 15,HBcAb(IgG+IgM) presenti.Chiedo cortesemente un Vs.consulto.Grazie.
[#1]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Gentile Utente, come mai ci riferisce o ha fatto solo degli esami relativi alla funzionalità epatica? Ha sofferto o ha qualche problema in corso? Ha avuto una epatite B? I controlli attuali sembrano nella norma. I dati relativi agli anticorpi virali invece non dovrebbero dirle nulla di nuovo che già non sa. I dati di laboratorio vanno trascritti insieme al range di normalità riportato al lato del valore misurato insieme all'unità di misura.
cordiali saluti.

La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dott.Alvino,La ringrazio per il sou consulto,faccio presente che ho fatto queste analisi del sangue poichè ho fatto una donazione di sangue all'Ospedale di Nocera Inferiore ed è risultato positivo HBV,rifatto l'analisi dopo un mese l'HBV è risultato negativo.Quindi ho provveduto a rifare le analisi per conto mio e sono le analisi che Le ho inviate.Faccio presente che ho fatto le donazioni di sangue da più di 20 anni presso l'Ospedale Monaldi di Napoli e non hanno mai riscontrato problemi di questo tipo.Faccio presente di aver fatto un'ecografia addominale e risultava fegato di volume ai limiti superiori della norma ad ecostruttura finemente disomogenea senza evidenza di lesioni focali parenchiali epatiche.Le chiedo se devo devo rinunciare ad effettuare donazioni di sangue.La ringrazio.
[#3]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Bene, visti i risultati altalenanti di questi valori sarà bene che il laboratorio che effettua i controlli ne faccia un altro utilizzando delle metodiche di "secondo livello" che possano confermare o meno questa sua sieropositività.
Per quanto riguarda la possibilità di continuare a donare questo dipende dal Centro trasfusionale e non da lei. E presumo che non sarà più possibile se riconfermata la sieropositività.
Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dott.Alvino ,La ringrazio per la sua rapidità nella risposta,Le faccio sapere che ho preso appuntamento con un epatologo per il giorno 3 marzo e quindi mi farò prescrivere questi esami di secondo livello che non so cosa siano.Spero solo che a causa di questa mia situazione i miei familiari non possono avere delle conseguenze.La ringrazio e Le farò conoscere gli esiti.
[#5]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Ottimo! E' lo specialista che ci vuole per fare chiarezza sulla situazione.
Gli esami che le avevo anticipato sono metodiche di laboratorio che vengono utilizzati successivamente al riscontro di sieropositività fatta con in test di routine e hanno una maggiore specificità.
Una volta chiarito il quadro, per il Collega non sarà difficile darle tutte quelle informazioni riguardanti i suoi familiari (conviventi) che comunque dovrebbero sottoporsi ai markers dell epatite B per un controllo.
Saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dott.Alvino,La ringrazio e Le farò sapere.Cordiali saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dott.Alvino,sono stato dall'epatologo che mi ha controllato rilevando fegato palpabile a 3 dita dall'arco costale sulla emiclaveare,margine poco apprezzabile,consistenza aumentata;assenza di nevi vascolari.Mi ha prescrito un esame di HBV-DNAcon metodo Taqman con il risultato di <20 Ul/ml sensibilità 20Ul/ml.Inoltre ho fatto un esame del Ferro=113,e Ferritina(eclia)52.In attesa di avere di nuovo un consulto dall'epatologo,vorrei gentilmente un Suo consulto.Grazie.
[#8]
Attivo dal 2006 al 2010
Allergologo, Biochimico clinico, Medico di laboratorio
L'esito dell' HBV-DNA e' tranquillizzante, esso significa che non e' stato trovato nel sangue materiale genetico di origine virale, neanche in bassa carica (l' esame e' "inferiore alla sensibilita' del metodo") quindi lei e' "pulito".

Niente virus, niente epatite, del resto gli enzimi del fegato e altri indici di sofferenza epatica sono normali anche loro. Lei non e' infettivo e il suo fegato e' a posto.

Resta da spiegare il primo esito, che interpreto cosi':

HBSAg negativo = attualmente non c'e' in giro il virus (e' come l' HBV-DNA, ma un po' meno sensibile), niente infezione.

HBSAb positivo = immunita' permanente dovuta o a una vecchia infezione, ormai superata, o a una vaccinazione. Il titolo decresce ma non si azzera. E' stato vaccinato? I donatori vaccinati sono tutti HBSAb positivi e sono perfettamente idonei lo stesso.

HBcAb positivo = la positivita' a questo antigene "profondo" del virus (non presente nel vaccino), se tecnicamente confermata, suggerisce che lei sia stato esposto in passato all'infezione virale vera e propria. Anche qui dopo fatta e superata l'infezione il virus sparisce, ma l'anticorpo rimane tutta la vita a indicare l'episodio, decrescendo lentamente.

Quando lei dice "prima ero negativo HBV poi positivo, non era mai successo", dovrebbe verificare se a Nocera le hanno fatto gli stessi identici marcatori del Monaldi, o se erano dei marcatori diversi, perche' ce ne sono una mezza dozzina.

Non e' che qualunque marcatore viene positivo, allora uno risulta automaticamente "HBV positivo" e bollato come impestato, bisogna interpretarli.

[#9]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dott.PietroPaolo Bianchi,La ringrazio moltissimo per la Sua repentina e rassicurante risposta.Grazie.
[#10]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Gentile Utente, non ho proseguito oltre e ho cercato l'aiuto di uno Specialista della materia. La vedo soddisfatto per la risposta, saluti.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa