Fitta zona fegato e indebolimento

Salve, sono una ragazza di 22 anni.
Ieri mi è accaduta una cosa alquanto strana.
mentre ero a letto ho accusato una forte fitta nella "zona fegato" proprio li sotto l' ultima costola dx.
tanto era forte che non riuscivo a muovermi, non potevo stare nè seduta e ne stesa.
Poi pian piano il mio ragazzo è riuscito ad accompagnarmi in bagno perchè sentivo un forte senso di rigetto, ma niente, invece di rigettare mi ha preso una fortissima debolezza che mi ha fatto crollare per terra.
mi hanno riaccompagnata a letto e io da subito sentivo un forte caldo che dopo 5 secondi si è tramutato in freddo (avevo infatti gambe e braccia fredde).
ero così debole che a mala pena riuscivo a parlare.

ora avviso un po di fastidio nella zona e in alcuni momenti è come se il dolore (che ora è molto molto lieve) si espandesse anche più giù.

non so se serva dirlo... ho un ritardo di 6 giorni, ma per fare il test volevo aspettare qualche altro giorno.

cosa potrebbe essere stato??

grazie a tutti intanto!!

R.
[#1]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Difficile dirlo senza visita medica, possiamo fare solo delle supposizioni molto incorrettamente...
Sembrerebbero sintomi, un po anomali, di una colica biliare. Ora, potrebbe essere necessario sapere in che fase della giornata , o nottata, sia occorso il disturbo. Se aveva fatto un pasto ricco dal pdv calorico, se il disturbo in forma più lieve fosse già accaduto.
Se nella sua famiglia vi sono precedenti per calcolosi della colecisti. Oppure un processo duodenitico acuto in atto.
Come comprenderà e soprattutto se la sintomatologia persiste è perentoria una visita dal suo Curante perchè oltre al racconto ci si giovi anche della possibilità di una visita e di una palpazione dell'addome. Da qui poi esami e tutto quello che il Collega riterrà opportuno, magari anche un gravi-test se il ritardo dovesse perdurare ingiustificatamente.
Cari saluti

La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO

[#2]
dopo
Utente
Utente
gent.le dott. Alvino,
la ringrazio per la risposta.
Guardi che io ricordi in famiglia ci sono stati solo casi (mamma) di coliche addominali e calcoli renali. non so se c'enrti qualcosa , mia mamma soffre di ernia iatale.
Le dirò che ogni tanto in precedenza ho accusato un pò di fastidio sulla stessa zona ma nulla di doloroso come ieri notte. Tanto è che ho sempre pensato si trattasse di un disturbo dovuto da qualcosa che avevo mangiato.
Ma le ripeto come ieri sera mai.. piangevo dal dolore. ma quello che più mi ha fatto preoccupare e non solo me è stato balzo di temperatura corporea così forte e l'accasciamento dato dal totale indebolimento.
ora il disturbo ce l' ho in maniera molto molto molto lieve, sembra più un fastidio che un dolore.

la mia cena di ieri è stata pasa con le vongole (sempre mangiate) e merluzzo .. nulla di particolare quindi. Poi oltretutto eravamo in tanti a cena per questo avevo escluso si trattase di qualcosa che mi ha fatto male.

Pensa che sia il caso comunque di avvisare il medico??

la ringrazio ancora!!

R.
[#3]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Lasci passare qualche gg se la cosa sta sfumando altrimenti si.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa