Fegato ,steatoepatite

Salve,quest'inverno mi e' stata diagnosticata una steatoepatite in parte alcolica ed in parte metabolica(adesso sono otto mesi che non bevo e faccio dieta,ho bevuto per dieci anni,ho 36 anni).I valori sono andati nel tempo migliorando,e' da marzo che assumo simvastatina per il colesterolo e seacor per i trigliceridi.Ho fatto un ecografia a gennaio dopo che avevo smesso di bere ed il fegato e' risultato ingrandito e grasso,milza normale,pancreas senza lesioni focali.A luglio la situazione sembrava quasi risolta,era rimasta fuori solo una transminasi(a 69),le gamma gt erano gia' rientrate a maggio insieme alla bilirubina che era rientrata a luglio,trigligeridi e colesterolo rientrati(grazie anche all'ausilio dei farmaci credo).Inoltre a gennaio alfa1,alfa 2,beta e gamma erano nei valori,fosfatasi alcalina apposto.ferritrina nei valori ecc..Ad agosto ho iniziato dapprima a prendere qualche aspirina per il mal d'orecchi ma visto che non passava il dottore mi ha prescritto oki che ho fatto per una settimana assumendolo due tre volte al giorno(l'epatologo mi aveva detto di evitare medicinali fans)per arrivare al 20 agosto.Il Dolore non passava ed il dottore mi ha fatto fare bentelan e augmentin per una settimana e sono arrivato a fine agosto.Il dolore era passato al 90 per cento ed ho ripreso qualche bustina compreso un aulin(in totale altre 4).Il 15 settembre ho ripetuto le analisi ed ho visto che le transaminasi(119 e 45),bilirubina(diretta 0,40,totale 2,50) e gamma gt(a 56)erano aumentate.
Linfociti un po' alti e globuli bianchi un po' alti(questi hanno oscillato ma sono stati sembre leggermente alti nei mesi che sono trascorsi).
L'epatologo(che e' primario in un moderno ospedale e pare sia bravo)mi ha detto
che questo innalzamento dei valori e' stato dovuto a questi farmaci che ho preso.Io ho chiesto al dottore se potrebbe essere una cirrosi ma e' stato molto fermo nel dirmi che non lo e'.Non so' cosa fare ho gia' paura ora delle prossime analisi.Pensavo di mia iniziativa di fare una biopsia epatica o un ecografia particolare che il mio dottore ha detto fanno a Pisa,inoltre ho sentito parlare del fibroscan.Cosa ne pensa?
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
In un caso come il suo starei molto attento prima di fare una biopsia perche', da cio' che lei racconta, io non ne vedo l'assoluta necessita'. Ma potrei sbagliarmi... Il Fibroscan invece e' un esame non invasivo che puo' dare risposte interessanti: il problema pero' e' che nelle persone in sovrappeso i risultati possono risultare falsati.
Segua comunque le indicazioni dei Medici che la stanno curando, perche' mi pare che finche' ha fatto come le veniva consigliato le cose sono andate per il verso giusto. Poi l'utilizzo di alcuni farmaci ha di nuovo complicato leggermente la sua guarigione. Bastera' dunque fare un pochino piu' di attenzione a quello che assume: del resto viene fuori da una situazione clinica che non era proprio facilissima, quindi un po' di sacrificio ci vuole!
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2017
Ex utente
dimenticavo che le piastrine erano apposto insieme la tempo di protrombina.
Grazie per la risposta
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Bene. Anche se questo ovviamente non cambia il mio parere.
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Attivo dal 2010 al 2017
Ex utente
probabilmente faro' il fibroscan a cisanello(pisa),in quali casi questa macchina puo' sballare?io sino 13 kg in sovrappeso

La ringrazio anticipatamente
[#5]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Non ho esperienza diretta in materia. Posso dirle pero' che il tessuto adiposo puo' cambiare l'onda di vibrazione falsando cosi' i risultati. Di quanto non saprei...
Cordiali saluti
[#6]
dopo
Attivo dal 2010 al 2017
Ex utente
ma in definitiva e' possibile guarurire dalla steatoepatite?
se faccio il fibroscan e dovessero risultare delle fibrosi
non c'e' verso di farle regredire?in che misura esiste il
rischio che tutto cio' evolva in cirrosi?
non capisco perche' l'Epatologo non mi abbia parlato di possibili fibrosi...il fibrotest e' valido?
[#7]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Le cure ci sono: la guarigione della fibrosi, in quanto esito cicatriziale, e' impossibile per definizione; ma l'importante non e' tanto la riparazione anatomica, quanto la ripresa funzionale sufficiente ed efficiente delle capacita' epatiche. A questo deve puntare, ed e' un risultato tutto sommato raggiungibile.
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa