Utente
buongiorno. non so se è la sezione giusta dove porre la domanda.
dopo una influenza non bellissima (febbre anche a 39, placche alla gola etc etc) ho, a distanza di circa 15-20 giorni, fatto alcuni esami del sangue.
In particolare la ves risulta fuori range ovvero 18 mentre i valori normali sarebbero fino a 11.
Gli altri esami direi che sono buoni. tas è nel range. tampone negativo, flora batterica normale. streptozyme negativo. giusto la proteina c reattiva è 11 con valori di range fino a 10.
chiedo : 1) il valore di ves 18 cosa indica (e qui vi è una preoccupazione sottostante ovvero come mai è così alto ? ) 2) devo fare approfondimenti ?
3) devo eventualmente ripetere lo stesso esame =?
grazie mille per la risposta che vorrete darmi

[#1]  
Attivo dal 2010 al 2011
Gent.mo Utente,

La VES, o Velocità di Eritrosedimentazione, è un oramai molto datato esame che esprime la velocità con la quale il sangue si separa nelle due parti liquida e corpuscolata al di fuori del letto vascolare.

La VES è alterata in moltissime condizioni e non tutte di significato patologico, una di queste è la presenza di uno stato infiammatorio (il che quadra con la sua influenza) e un'altra è la presenza recente di patologie infettive (anche qui una virosi di tipo influenzale cadrebbe a pennello).

Anche la PCR, Proteina C Reattiva, è uno dei cosiddetti indici di flogosi, valori cioè la cui alterazione si verifica negli stati infiammatori; la PCR è un indice più accurato delle infiammazioni a origine infettiva. Si "muove" prima della VES e decresce più rapidamente di questa.

Tutto sommato io non mi preoccuperei: la Sua influenza non sembrerebbe essere una delle forme gravi; non dimentichiamo che la vera influenza ha una febbre che è quasi sempre superiore ai 39°. Se i sintomi scompaiono in qualche giorno, non ripeterei nessuna analisi, dal momento che saranno questi a mostrare la guarigione e non i risultati degli esami. Si riposi qualche giorno e dia al suo organismo il tempo di riprendersi.

Saluti