influenza, dolori e macchie al braccio e proteina c reattiva alta

Buongiorno, vi riassumo il mio problema.Giorno 11 gennaio mi è iniziata l'influenza con vomito, dissenteria e febbriciattola che oscillava tra 37,5 e 37,2 e in un caso è arrivata a 38,4. Giorno 14 gen vado dal medico di base lamentando anche un forte dolore al braccio destro dove sono presenti macchie cutanee rosse e dolorose. Mi manda urgentemente dal dermatologo che però non capisce. Il medico di base mi fa fare un pò di analisi del sangue per sospetta reumatologia.
L'influenza mi è durata più di una settimana, con stanchezza, mal di testa e febbricciattola.

I risultati delle mie analisi del sangue sono:

CHIMICA CLINICA
Proteina C reattiva 2.9 (range 0.0-0.8); GPT/ALT 32 (RANGE 0-40);
got/ast 32 (range0-37); Titolo antistreptolisinico 13.6 (range0-200);
Reuma test < 20 (range 0-30); Glicemia 101 (range 60-110).

EMATOLOGIA - COAGULAZIONE
Emocromo 3.20 (range 4.80-10)
WBC 3.20 (RANGE 4.80 - 10)
RBC 4.81 (range 4.10 - 5.10)
HGB 13.9 (range 12 - 16)
HCT 45.2 (range 36-46)
MCV 94 (range 80-99)
MCH 29 (range 25-35)
MCHC 30.8 (range 33-37)
PLT 189 (range150-400)
MPV 9.5 (range 7.2 - 11.1)
NEUTROFILI 41.2 (range 40-74), 1.34 (range 2-8)
LINFOCITI 48.3 (range 19-48), 1.57 (range 0.90-5.20)
MONOCITI 7.6 (range 3.4 - 9), 0.25 (range 0.16-1)
EOSINOFILI 2.8 (range 0-5), 0.09 (0-0.8)
BASOFILI 0.1 (range 0-1.5) , 0 (range 0 -0.2)
ALY 0.9 (0-2.5), 0 (range (0-0.2)
LIC 0.6 (0-2.5), 0.02 (range 0-0.25)

Il medico di base è molto preoccupato del valore alto della proteina c reattiva (2.9 in un range di 0-0.8).
Vorrrebbe anche capire cosa mi ha provocato quel forte dolore al braccio che fortunatamente dopo 3 giorni mi è passato.
Mi ha prescritto diverse analisi del sangue, dovrò rifare le stesse e cercare anche altre virus ad esempio per mononucleosi, epatite c, etc.

Sono un pò preoccupata, ne ho ragione?
potete gentilmente aiutarmi ad esplorare meglio i miei sintomi?
grazie mille
g

[#1]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Gentile Utente buongiorno,
un aumento della PCR (proteina C reattiva) è un fattore frequente di tutti gli stati infiammatori acuti in genere ma anche legati a patologie di tipo infettivo. Avendo lei fatto il prelievo in quella fase di acuzie non è strano aver riscontrato un valore superiore alla norma. Al pari della VES il dato (quello della PCR più precocemente) può alterarsi con una certa facilità.
Non dibatto sulla natura di quelle macchie comparse ma ora regredite (già viste dal dermatologo) mi domando se in quei giorni ha assunto farmaci di qualche tipo.
Consiglierei prima di allarmarsi e di intraprendere ulteriori indagini aspettare ancora qualche giorno e in pieno benessere rifare un controllo della PCR per valutare eventuali incrementi (allora da indagare) o rientri nella normalità da imputare alla virosi passata.
Cordialità

La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa