Temperatura inguinale. guarigione??

Buon giorno. Sto monitorando la mia temperatura corporea in seguito ad una febbrucola serale dovuta ad una polmonite in fase di miglioramento. L'oggetto di questo consulto però riguarda la misurazione della temperatura corporea. Misuurando con termometro a mercurio sotto l'ascella o all'inguine, trovo uno scostamento della seconda di circa 0.4-0.5°C. Premettendo che ho fatto misure con 3 termometri (tutti a mercorio), nello stesso momento, con molte misurazioni, onde evitare errori. Ad esempio, ieri sera, temperatura ascellare 36,9°C ed inguinale 37,4°C. Quale delle due è corretta??? Questa cosa mi infastidisce molto, perche in un caso avrei febbricola e nell'altro no, indice o meno di guarigione avvenuta.
Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.
[#1]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.mo Utente,

teoricamente dovrebbe essere più attendibile l'inguinale. Posso suggerirle di fare una prova con quella sotto la lingua?
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dott. Benci la ringrazio della risposta. Ho appena effettuato una verifica. Inguinale 36.9, ascellare 36,6 mentre in bocca 36,8. Sembrerebbe che l'orale e l'ascellare siano allineate (erroneamente sapevo che la temperatura rilevata sotto la lingua andasse ridotta di qualche decimo).
Deduco quindi che in questi giorni ho sbagliato completamente la rilevazione, basandomi sempre sull'ascellare nel riferire al mio medico.
Rimane una controverifica con la rettale, anche se procedendo in questo modo, credo di esagerare un po. Mi fiderò quindi della temperatora orale, considerando quelle fatte fino ad ora sotto l'ascella come un confronto sulla tendenza di evoluzione della temperatura. Questo accanimento perche se non erro, la febbrucola serale, indica la guarigione clinica della mia polmonite, che oramai dura da quasi un mese.

Cordiali Saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa