Utente 285XXX
Gent. Sigg.
Da cinque/sei anni ( ne ho 62) assumo le statine (Torvast da 10 Mg) per un problema di colesterolo e trigliceridi alti unitamente all'Eskim da 1000. E' un fattore ereditario mi dicono i medici. Ho notato però da 3 / mesi dei dolori del tipo reumatici dietro la schiena (verso il basso) qualche volta alle gambe a livello di muscoli del femore, dolori non forti che vanno e vengono. Ho poi sospeso il trattamento del Torvast per circa due settimane, leggendo in internet e i dolori mi sono passati, ho ricominciato da 4 giorni e mi sono ritornati. Dovrei controllare il CPK a breve (ultimo sei mesi fa era regolare) non so che attinenza c'e, qualcosa del genere ho letto di sfuggita in internet.
Grazie e cordialità


[#1]  
Dr. Giuseppe Finzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Tutte, ripeto tutte le statine sono associate a possibili effetti collaterali muscolari, che possono andare da un banale risentimento, sino a infiammazioni molto più serie.
Controllare le CPK (creatinfosfochinasi, un enzima muscolare) è imperativo in tutti coloro che, assumendo statine, hanno dolori.
Bisogna poi bilanciare, come sempre, rischio e beneficio, cioè eventi avversi del farmaco contro protezione che lo stesso da.
Vorrei dirle alcune cose generali:
1) il colesterolo non è un veleno, ma un costituente normale del nostro organismo.
2) se in eccesso, aumenta il rischio cardiovascolare, ma solo, per quanto ne sappiamo, in associazione ad altri fattori di rischio (fumo di sigaretta, ipertensione, diabete mellito, precedenti cardiovascolari o cerebrovascolari)
3) non esistono dimostrazioni convincenti che, una persona con il colesterolo elevato, ma altrimenti sana (cioè che non fuma, ha la pressione normale, non è diabetico, e non ha precedenti vascolari - infarto, ictus, arteriopatia delle gambe) possa trarre vantaggio da una terapia che abbassi il colesterolo.
4) Dovrebbe quindi spiegare meglio la sua situazione di salute, per poter valutare se c'è indicazione (assoluta o relativa) al trattamento.
5) alle volte (ma non sempre) cambiando statina i disturbi muscolari rientrano.
6) comunque, se le CPK sono normali, deve soppesare fastidi contro potenziali benefici.
7) possibilmente faccia le CPK il giorno dopo una bella camminata svelta di un'ora almeno (la attività muscolare sensibilizza il test)
Giuseppe Finzi

[#2] dopo  
Utente 285XXX

Gentile dottore,
La rigrazio infinitamente delle sue delucidazioni. In effetti sono ho parlato molto del mio stato di salute in quanto non volevo essere troppo prolisso. Preciso comunque che sto bene in quanto
1) non ho mai fumato in vita mia, nemmeno provato avvicinare una sigaretta
2) non bevo alcolici
3) ho un pò la pressione alta (140/150 -- 80 85), mio padre a tarda età aveva l'arteriosclerosi, il cardiologo mi ha prescritto quattro anni fa il nebilox da 5 mg (ne prendo mezza pastiglia al mattino e la prerssione rientra tutto sommato nella normalità 130/80 (con una pastiglia mi sento stanco). Il nebilox in quanto ho sofferto qualche volta di tachicardia di origine però nervosa: sono un pò impaurito quando dormo fuori da casa mia specie in vacanza causa una vecchia tachicardia che è durata una quasi una notte intera, ho preso un bello spavento.
4) non ho mai avuto isctus, ne infarti anche se ad onor del vero faccio una vita da ex bancario un pò sedentaria.
E' vero che sono soggetti a minor rischio di tumore i soggetti che hanno un colesterolo leggermente superiore alla nroma in quanto è un inibitore del fattore di crescita del GH ed altri minori?
Grazie ancora, distinti ossequi

[#3]  
Dr. Giuseppe Finzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Tornando a quanto già detto sulla "coesistenza" di diversi fattori di rischio, mi sembra sostenibile che la sua ipercolesterolemia "isolata" possa essere guardata con relativa tranquillità, e che un trattamento con statine non sia indispensabile, specie se le crea dei fastidi.
Il suo Medico le avrà certamente indicato i presidi dietetici (molta verdura a INIZIO pasto, pochi dolci, niente grassi animali etc.) da seguire.
Il colesterolo previene il cancro? No, non lo possiamo dire.
Esistono studi epidemiologici che correlavano una bassa colesterolemia con una maggior probabilità di cancro. Subito venne obiettato che era proprio l'influenza metabolica negativa del cancro a ridurre il colesterolo (il cancro si nutre, in parole povere...).
Gli effetti dei vari fattori di crescita sulle neoplasie non sono affatto conclamati.
Per ora, in sintesi, non vi sono risposte certe.
Ribadisco: il colesterolo non è un veleno.
certo non è nemmeno una medicina.
Giuseppe Finzi

[#4] dopo  
Utente 285XXX

Ancora grazie
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 285XXX

Ancora grazie
Cordiali saluti

[#6]  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utene


sicuramente se il trattamento con statine le crea fastidi sarebbe

opportuno non continuare con la somministrazione del farmaco anche

perche' la sua ipercolesterolemia isolata puo'essere gestita con il

solo regime alimentare come primo step.In ogni caso effettuati gli esami

ematochimici aggiornati e la visita medica si potra' con precisione valutare quali

trattamenti a supporto del regime dovra' iniziare e con minimi effetti

collaterali.

Cordialmente





DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
________________________________

[#7] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio della risposta. Visto che mi ha risposto un'oncologo, Le ruberei un attimo del Suo prezioso tempo.
Secondo Lei l'assunzione di retinoidi al mattino (vitamina A + betacarotene + vitamina E e acido trans retinoico) unitamente a qualche pastiglia alla sera di melatonina può considerarsi una terapia preventiva ai tumori ? (non fumo e conduco una vita assolutamente regolare mangiando un pò di tutto ma poco). Sui siti americani ho letto che molti prendono anche la vitamna D3 al mattino come preventino, ovviamente in dosi minime.
Grazie ancora e cordiali saluti

[#8]  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente


se non ci sono controindicazioni particolari all'utilizzo di vit A E

betacarotene ed acido transretinoico e sotto sorveglianza medica si

possono tranquillamente utilizzare i principi attivi da lei indicati

nonche' la melatonina, utili antistress ossidativi e quindi

preventivi di alcuni fattori di rischio.





DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
_______________________________

[#9] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio e Le porgo cordiali saluti

[#10]  
23297

Cancellato nel 2008


Di nulla.


Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.



DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
_______________________________

[#11] dopo  
Utente 285XXX

Gentili dottori,
Oggi mi sono recato dal mio medico che ovviamente mi ha prescritto il controllo semestrale del colesterolo, trigliceridi etc. Mi ha anche fatto dono in prova di un farmaco "Zetia" da 10 mg che contiene l'ezetimibe (al posto del Torvast da 10 mg dati i dolori muscolari) dicendo che se il colesterolo è alto (la dieta non è sufficiente per un problema congenito) l'ipercolesterolemia la possiamo trattare con questo nuovo prodotto che è uscito 20 giorni or sono. Ho letto in internet che può provocare un certo tipo di epatite. Mi sono un pò spaventato e non so cosa fare.
Sarebbe per me assai untile un Vostro gradito parere, Grazie e cordiali saluti

[#12]  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente


il trattamento della ipercolesteolemia che non puo' essere controllata solo con il regime alimentare merita particolare attenzione: con un buon controllo e trattamento farmacologico che giustamente il curante le ha proposto.
Ci chiede informazioni circa i possibili effetti collaterali della ZETIA cpr 30 da 10 mg in commercio da pochi giorni:le informazioni tecniche che giornalmente mi arrivano a Studio dalla Banca Dati Sanitaria Farmaceutica m'informano che l'ezetimibe in monoterapia puo' presentare tra gli effetti collaterali mal di schiena ed artralgie, mentre in combinazione con statine solo manifestazioni di mal di schiena.
Non ho notizie su possibili episodi di epatite; e' controindicato in presenza di sofferenza epatica.
Comunque consulti la fonte d'informazione sul farmaco www.zetia.com
per ulteriori aggiornamenti.


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
______________________________

[#13] dopo  
Utente 285XXX

Grazie del Suo prezioso consiglio.
cordialità