Brutta esperienza con marijuana

Salve, sono Daniele e ho 20 anni.
Premetto che ho fatto un uso molto saltuario di cannabis in passato e a bassi dosaggi.
Beh ieri mi è successa una cosa molto "scombussolante" dopo averne fumato per la prima volta una dose importante. Ho iniziato a percepire come un effetto "dissociativo" dalla realtà e dal mio corpo. In alcuni momenti era come se non sentissi parti del mio corpo come le mani o la bocca, anche se riuscivo a muoverle perfettamente. Poi in alcuni momenti avevo l'impressione di rimanere nello stesso posto anche quando camminavo. Inoltre avevo problemi a percepire la tridimensionalità delle cose e avevo la bocca molto secca. Poiché nn mi era mai capitato niente del genere, e neanche me lo sarei mai aspettato, ho iniziato ad agitarmi (battito cardiaco molto accelerato) e sono entrato in paranoia. Ero solo in casa allora dopo un po ho chiamato un amico per tranquillizzarmi ma ci sono riuscito solo in parte. L effetto è durato circa tre ore e non è stato per niente piacevole. Oggi, cioè il giorno dopo, gli effetti sono passati ma mi sento ancora un po strano e teso. Nei prossimi giorni scomparirà questa sensazione? Ci sono metodi per smaltire il THC rimanente dal corpo? Avete qualche consiglio per tranquillizzarmi?
[#1]
Dr. Salvatore Bartolotta Geriatra, Angiologo 163 3
Gentile utente purtroppo negli ultimi anni il crescere della quantità di principio attivo e l'introduzione di varietà selezionate ha reso molto facili questi effetti paradossi e spiacevoli.

E' sicuro che si trattasse di Mariuana e non delle varianti sintetiche ( cosiddette spice)?

La spiacevole sensazione da Lei provata a distanza di un giorno è tipica dopo un'attacco di panico , vedrà che nel giro di 3 giorni si sentirà meglio. Beva molta acqua ed eviti di assumere farmaci e sostanze.

Le sconsiglio di utilizzare droghe legali e illegali , anche perché vista la predisposizione questi episodi potrebbero ripetersi.

Qualora i sintomi perdurassero non esiti a chiedere consiglio personalmente a un medico di Sua fiducia.


Cordiali saluti

Dr. Salvatore Bartolotta

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la risposta.
Per quanto riguarda la marijuana no, non era di orogine sintetica. Sicuramente non assumero mai più sostanze di nessun genere.
Oggi, cioè 2 giorni dopo l'esperienza mi sentoancora molto ansioso, come se non riuscissi più a rilassarmi. Faccio molta fatica a dormire: ieri sera mi sono messo a letto alle 23 ma sono riuscito ad addormentarmi per 2-3 ore solo alle 5 del mattino (stranamente però non ne ho avuti problemi la sera stessa dell'esperienza). Inoltre faccio fatica a mangiare: mi spiego meglio lo stimolo della fame è presente ma riesco a mandare giù solo un paio di bocconi. Secondo lei potrebbe essere un disturbo post-traumatico da stress? Cosa posso fare per diminuire la mia ansia e questa sensazione di depersonalizzazione che provo? La ringrazio anticipatamente della risposta.
[#3]
Dr. Salvatore Bartolotta Geriatra, Angiologo 163 3
Gentile Sig.re dopo un'attacco di panico è abbastanza comune sentirsi tesi e ansiosi per qualche giorno , spesso si presentano anche dolori muscolari diffusi.

La sensazione di depersonalizzazione è uno spiacevole sintomo spesso legato all'ansia .

Se i sintomi dovessero persistere potrebbe chiedere consiglio al Suo curante per provare a usare un blando ansiolitico per 2-3 giorni ( non di più) ed essere valutato e visitato di persona .

Comunque non si allarmi , una esperienza psicologica brutta ( e l'attacco di panico lo è decisamente) è normale che lasci uno strascico per qualche giorno , vedrà che andrà progressivamente meglio , non sono sintomi permanenti nè duraturi.

Le consiglio di scaricare la tensione nervosa con attività fisiche aerobiche e non concentrarsi troppo sul sintomo .


Cordiali saluti

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per i consigli Dottore.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore.
I sintomi che avevo decritto sono spariti nell'arco di 4 giorni dall'assunzione. Ora però mi ritrovo di nuovo in una situazione spiacevole: domenica 22, cioè circa 3 settimane dopo, cosi all'improvviso ho avvertito di nuovo quella sensazione di depersonalizzazione che ancora oggi permane. Oltre alla sensazione di depersonalizzazione ho inappetenza. La sensazione di ansia non è presente come ai livelli precedenti. Specifico che non ho assunto nessuna sostanza (soltanto caffeina). A cosa può essere dovuto?

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa