Utente
Buongiorno 5 gg. fa ho iniziato ad avere un brutto raffreddore, con tosse mal di gola orecchie e dolori alle ossa. Insomma influenza senza febbre.
Il giorno dopo l'esordio mi sono accorta di avere i linfonodi dei lati e del lato posteriore del collo ingrossati, sento delle palline dure, e tutta la zona cervicale è come tesa e intorpidita. (due sotto l'attaccatura dei capelli, uno un pelo più in basso solo a sx e uno a destra alla fine del collo verso la spalla)
Devo preoccuparmi o passerà con il raffreddore, se si in quanto tempo? Ora il raffreddore è quasi sparito anche se resta la tosse e un pò di catarro,, nonostante ciò non sento miglioramenti nei linfonodi che restano ingrossati sia ai lati del collo sotto la mandibola, che nella zona posteriore.

Ho provato a contattare più volte il medico di base per un appuntamento, ma non ho ottenuto neanche risposta. perciò mi rivolgo a voi. Ovviamente se necessario mi rivolgerò ad un medico privato di fiducia.

A metà della settimana scorsa prima dell'influenza ho avuto anche uno sfogo cutaneo, tipo allergia alimentare durato due gg e sparito da solo. Non so se può esserci un collegamento.
Inoltre soffro spesso di dolori cervicali e la zona è spesso contratta, può essere una causa?

vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1]  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
16% attualità
4% socialità
NULVI (SS)
SASSARI (SS)
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
I linfonodi sono dellè piccole strutture che si attivano e quindi si" ingrossano" per svariati motivi tra cuii più comuni sono quelli infiammatori infettivi o neoplastica e possono arrivare a dimensioni anche considerevoli.
Nel suo caso molto probabilmente si è avuta una sovrapposizione dei fenomeni infiammatori ( lo sfogo allergico) e quello infettivo ( mal di gola) determinando una linfadenite reattiva dei linfonodi del collo.
Con una terapia antibiotica e cortisonici a basso dosaggio dovrebbe risolversi in una decina di giorni considerando il fatto che difficilmente torneranno alle dimensioni originarie.
Comunque è opportuna almeno una valutazione dal suo medico di fiducia peraltro integrata, in relazione alla visita, con un esame ecografico del collo.
Dr. Giovanni De Paula

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
Grazie per la risposta. Nel frattempo mi aveva visitata il medico di base. Mi disse che i linfonodi erano piccoli e mobili tanto da non destare problemi. Mi ha detto che eventualmente, possiamo valutare un emocromo se non passano in un mese. Ma che lei non farebbe neanche quello.

In ogni caso si sono tutti sgonfiati tranne un occipitale a sinistra che è diminuito ma ancora si sente.
Poco dopo di me anche il mio bambino di 4 anni ha iniziato ad avere i linfonodi gonfi etc. Il pediatra ha ipotizzato 5 malattia e/o un brutto virus che sta girando. Quindi probabilmente è qualcosa di virale.

La ringrazio ancora molto per la risposta.