Linfonodi ingrossati e dolorosi a distanza di mesi

Buon giorno Dottori
dopo un lungo soggiorno all estero, nel messe di aprile ho iniziato a soffrire dolore causato dai linfonodi del collo e retrocervicali , con sintomi da otite bilaterale,
ho seguito un mese di antibiotici prescritti dal medico curante che mi hanno garantito una settimana di pace sino alla ricomparsa dei sintntomi, cui e seguito un altro ciclo dello stesso antibiotico,
un altra settimana di pace e la ricomparsa dei linfonodi ingrossati mal di gola e otite, da allora soffro di un dolore alla gola sopportabile ma intenso e, sempre presente, ilmedico curante ha consigliato una visita da uno specialista Otorino, che mi ha prescritto e tutt ora seguo.. una cura contro il riflusso gastro esofageo, non so quali sintomi abbia attenuato ma tutt ora, i linfonodi in alternanza destra/sinistra mi causano fastidio persistente,
Ad oggi ho effettuato due emocromo e ves con esiti perfettamente nella norma, anche i valori della tiroide sono nella norma,
Il medico curante ha ipotizzato uno stato di ansia , non denigro.. e anzi spero sia cosi, ma mi trovo in un momento della vita veramente tranquillo , non ne vedo il motivo, (contando il fatto che se uso anti infiammatori il fastidio si allevia per un paio di ore)
di cosa potrebbe trattarsi?
Fra venti giorni riparto all estero e il mio unico pensiero e di arrivarci in salute
gentili riguardi.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Valuti che non sia in atto una mononucleosi o una sindrome simil mononucleosica da CMV.
Spesso il contaglobuli automatico non mette in evidenza i linfociti attivati e lo striscio periferico non lo fa più nessuno.
La sierologia consta della ricerca di anticorpi anti EBNA (IgM+IgG) ed anti VCA (IgM+IgG) ed EA (Early Antigen) per l'EBV .
Per il Citomegalovirus (CMV) è sufficiente la ricerca delle IgM+IgG.
Faccia sapere se vuole.

Vive cordialità,
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa