Utente
Salve a tutti i medici dello staff di medicitalia, ultimamente sto assumendo un cucchiaino al giorno di cannella per via orale, la cannella è stata tritata e resa quasi polvere con un robot da cucina. Il problema è che al momento di deglutire la cannella la inalo, quindi mi provoca una tosse abbastanza forte accompagnata da un prurito localizzato nella trachea (questo è successo solo 2 volte). Mi domando se questo possa provocare qualche danno ai polmoni, e se magari c'è un modo per capire se ho resuidi di cannella nei polmoni, perché so che la cannella non è solubile grazie.

[#1]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
MONTEPULCIANO (SI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buongiorno, si tranquillizzi perchè inaliamo ben altre schifezze molto più sottili e nocive presenti nell'aria e fortunatamente sia la tosse, sia il sitema muco-ciliare della mucosa bronchiale ci difendono dai questi..."corpi estranei".
Non c'è ovviamente , ma sarebbe inutile, ricercare residui di cannella in tal senso. Piuttosto per ovviare a questo inconveniente potrebbe inumidire la polvere da assumere in maniera da renderla meno volatile o addirittura miscelarla con bevanda di suo gradimento.
Saluti
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO