Linfoadenopatia

Buongiorno, ieri ho eseguito una rm colonna cervicale smdc dalla quale emergono modesti segni degenerativi ed iniziale uncoartrosi a carico di alcuni dischi. Oltre a ciò, la nota che mi preoccupa maggiormente é la seguente: "linfoadenopatie laterocervicali sovracentimetriche specie a sinistra". Aggiungo che da un po' di mesi a questa parte ho subito un calo ponderale (3/4kg) ingiustificato, che i medici di base (l'ho cambiato di recente) attribuiscono allo stress. Ho dolori a collo, schiena, spalle, braccia ed una stanchezza veramente esagerata. Dormo generalmente poco e male e all'incirca un anno fa ho eseguito una visita otorinolaringoiatrica che ha evidenziato ingrossamento tonsille linguali, al quale non é stato attribuito alcun peso, anche se ho spesso fastidi alla gola. Chiedo un vostro gentile parere ed un consiglio su quale specialista potrei contattare per andare a fondo a questi problemi che sono ormai invalidanti. Grazie anticipatamente.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
è chiaro che lei va visitata accuratamente e che il CD della RM vada visionato per visualizzare le segnalate stazioni linfonodali (sopracentimetriche è un dato molto vago: può significare 1,5cm come 2,5 cm; in genere stando alla consolle della RM è una bazzecola definire esattamente le dimensioni).
Poichè in anamnesi lei riferisce perdita di peso non legata a restrizioni dietetiche ed altri sintomi internistici, a mio avviso lo specialista adatto a lei è un internista esperto e motivato che potrà esamninarla accuratamente, prendere visione dei suoi esami ed indirizzarla lungo un adeguato e coerente percorso diagnostico.
Di più io per via telematica non posso fare.
Le iniziali alterazioni degenerative della colonna cervicale sono coerenti con l'età che purtroppo avanza per tutti.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
La ringrazio per la risposta, seguirò il suo suggerimento. Sono sempre più convinta che tutti questi sintomi siano collegati, anche se purtroppo i medici di base a cui mi sono rivolta sottovalutano la situazione e non mi sento per nulla supportata. Per quanto riguarda la colonna cervicale é normale che alla mia età abbia tutti questi dolori e sia limitata a compiere molti movimenti? La parte del referto in questione cita quanto segue: "c4-c5: Modesti segni degenerativi somatici. Segni di deidratazione a carico del disco che protrude posteriorm a larga base e determina lieve risentimento midollare. Note di artropatia interapofisaria. Situazione affine per quanto riguarda c5/c6, c6/c7 e altra nota su c7/d1
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Ha un rachide cervicale un pò più vecchio della sua età.
L'artrosi riconosce anche cause genetiche.
Inoltre C5 - C6 /C6 - C7/ C7 - D1 sono i punti di maggiore vulnerabilità perchè quelli più soggetti ad usura.
Stia tranquilla anche per la lieve protrusione discale: non so cosa voglia indicare la vaga terminologia "lieve risentimento midollare" ma presumo una lieve impronta sul sacco durale.
E se vedesse la mia RM allora? a 29 anni avevo già una franca ernia discale posteriore mediana C5 - C6 con iniziale improntamento midollare e accentuazione dei riflessi osteotendinei nell'emisoma di sn.
Stia tranquilla e passi una buona domenica.
Dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora, questo mi consola. Se ha piacere le farò sapere. Cordiali saluti e buona domenica.
[#5]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Certo che avrò piacere.
Buona domenica anche a lei.
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa