Utente
Buonasera dottori.
Ho bisogno di un vostro parere. Da qualche giorno sto avvertendo bruciori alle gambe e in particolare alla parte esterna della coscia destra in cui ho già evidenti le vene varicose. Su questa stessa gamba avverto spesso dolore sia nella parte d'avanti della coscia ma anche nella parte interna e ogni tanto anche nella parte posteriore della coscia. Oltre a questi fastidi sto avvertendo spesso anche i polpacci che mi tirano. La sensazione di qualcosa che tira arriva spesso anche al piede e ieri mi sono ritrovata con una caviglia gonfia.
Ho attribuito questo fastidio al fatto che in questi giorni ,dopo circa 4 settimane di quasi immobilità totale, ho ripreso ad uscire e quindi non più abituate le gambe e le vene se ne stanno risentendo.
Cosa potrebbe essere? Mica si può trattare di sclerosi multipla? 2 anni fa feci unecocolordoppler arti inferiori in cui mi riscontrarono una insufficienza venosa. Potrebbe essere questa la causa dei miei fastidi? E come curarla?

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
lasci pure stare i pensieri catastrofici.
Probabilmente, devo usare il condizionale perchè il consulto è telematico, i suoi disturbi sono riconducibili alla prolungata immobilità e alla insufficienza venosa.
Non conoscendo se lei abbia incontinente solo il circolo venoso superficiale o abbia problemi anche con quello profondo, la invito a recarsi dal Curante per una osservazione diretta che potrà chiarire il quadro clinico.
Se vorrà mi faccia sapere.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Purtroppo io dovrò cambiare medico di base in quanto non è un grado di seguirmi e già con me ha sbagliato più di una volta dandomi medicine inadeguate e addirittura che mi hanno provocato reazione allergica e quindi per ora dovrò cercare un altro medico da cui farmi visitare.
Prima mi sono dimenticata di dire che i fastidi si placano quando sto sdraiata (anche se ogni tanto il bruciore alla coscia esterna lo sento anche da sdraiata) e si riaccentuano quando sto in piedi

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Allora è molto verosimile che si tratti di insufficienza venosa.
In tal caso risulta utile il consulto angiologico anche per valutare l'uso di calze a compressione graduata adatte alla sua situazione.
Le compresse e gli integratori non servono.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola