Utente 439XXX
Salve! Il mio dentista mi ha prescritto prima 6 giorni di lincocin compresse ogni 12 ore e a partire da oggi 5giorni di lincocin fiale 600 mg ogni 12 ore (a causa di una tasca gengivale del dente del giudizio infiammata) Mi chiedevo se fosse il caso di aggiungere dei fermenti lattici per prevenire dei problemi intestinali. A casa mi ritrovo codex ed enterolactis quali sarebbero più appropriati ?

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
io preferisco il Codex, perchè è un lievito ed è intrinsecamente non inattivabile dagli antibiotici.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 439XXX

La ringrazio per la disponibilità! Invece ho un flacone di codex aperto da settembre scorso ma essendo scritto sul foglietto illustrativo di rispettare la data di scadenza senza alcuna indicazione sulla conservazione del medicinale ne ho assunto una capsula. Sul sito di codex ho letto che dopo l'apertura del flacone bisogna usarlo entro 30 giorni dall'apertura. Lei cosa ne pensa? È grave averne assunto una compressa? Non devo più usarlo?

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Le conviene comprare una nuova confezione perchè il lievito potrebbe essere morto.
Quindi inefficace.
In quanto alla capsula che ha assunto non tema: non le accadrà nulla.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 439XXX

Grazie Dottore! La terapia che mi ha prescritto il dentista le sembra eccessiva? Sono al settimo giorno e il dolore alla gengiva non è più presente e anche l'infiammazione è quasi sparita! Secondo lei dovrei continuare con le punture? Come effetto collaterale, dopo qualche ora dalla somministrazione, mi provocano dolore sul punto di inoculazione. Casomai codex per quanto tempo va assunto?

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
5 gg di Lincocin ( che non ha più ragione di essere usato, ma tant'è) possono essere ragionevoli.
Tuttavia le lincosamidi hanno una spiccata tendenza a compaginare il microbiota, con tutte le conseguenze che ne derivano.
Le consiglio quindi almeno 10 gg di terapia con il Codex alla dose di due capsule x due volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.