Utente
salve dott sono un ragazzo di 35 anni volevo esporre il mio problema a febbraio ho avuto una pericardite da quel giorno ad oggi sto malissimo dopo aver avuto l episodio di pericardite con ricovero mi hanno dimesso ma da quel giorno non riesco a dormire piu la notte con risvegli continui con una sensazione di malessere generale tipo mi sento ome se gli occhi vogliono andare all insu' una sensazione strana che sale dallo stomaco fino alla gola vertigini stordimendo senso di svenimento questi sintomi mi accompagnano spesso anche di giorno con forti mal di testa un nodo alla gola e continui sensazioni di svenimento dolori al petto tipo una costrizione con fame d'aria da premettere che dopo 1 mese da questi sintomi tramite un mio amico neurologo mi diceva che era panico e da 2 mesi prendo mezza compressa di sereupin i sintomi si sono alleviati non vengono fortissimi riesco a controllarli ma mi chiedo puo' essere ancora panico sento un senso di dolore dietro la nuca e mi sentro stringere alla gola poi se il pomeriggio dormo un po' mi alzo malissimo nn riesco ad alzarmi sento le braccia che pesano come un macigno e mi sento svenire e non respiro bene non ne posso piu' ho paura che ci sia qualcosa di piu' del panico qualche problema a qualche organo ho effettuato tantissimi esami del sangue tipo il monotest mononucleosi risultato positivo ma dicono che e cosa vecchia ho fatto una gastroscopia con risultato gastroduodenite ed ho tantissimi problemi di digestione ora ho ritirato degli esami immunocap ige e celo' a 113 il medico dice che ho un po le difese immunitarie basse altri esami del sangue tutti negativi molti ecocardiogrammi ed elettrocardiogrammi negativi ora mi chiedo posso capire se l ansia ti fa stare cosi male o debbo approfondire ancora con qualche esame la ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
se la sua pericardite è guarita clinicamente, ecograficamente e laboratoristicamente, i suoi sono disturbi ansiosi.
Perciò è bene che lei vada da un ottimo psichiatra per una terapia che possa migliorare la sua qualità di vita che mi pare qualitativamente alquanto scadente.
La somministrazione dei farmaci adatti le cambierà la vita in meglio.
Non indugi oltre.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
grz per la risposta faro' come lei mi ha indicato

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Carissimi saluti.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola