Utente
Gentile dottore la contatto per chiederle un consulto su un disturbo che ho da qualche giorno. Da 10 giorni avevo una brutta tosse così venerdì mi sono decisa ad andare dal medico che nel visitarmi mi ha trovato un inizio di bronchite. Il giorno successivo ho incominciato ad avvertire un dolore alla costola dx che partiva dal centro della colonna vertebrale. Il dolore era forte sia quando respiravo (dandomi la sensazione di mancanza di fiato e affanno) che quando mi muovevo. Così dopo dire giorni che il dolore era diventato insopportabile sono andata al PS. Loro in primis mi hanno oscultato il torace dicendo di non sentire bronchite,poi mi hanno fatto un ecografia addominale e polmonare e mi hanno detto che non avevo nulla e che quasi sicuramente mi ero contrtta una costola tossendo (NON hanno ritenuto necessario fare un rx).Mi hanno fatto un antidolorifico e mi hanno detto di continuare per 5 giorni. Ora sto a tre punture ma mi fa ancora male (non come prima però ) e avverto ancora tosse mattutina. Secondo lei può essere ciò che.mi hanno detto al PS?dovrei fare delle indagini mia?potrebbe essere qualche problema polmonare?la ringrazio

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Gentile Signorina.
senza poterla visitare, come hanno potuto fare il suo curante e in P.S. che cosa vuole che io le possa dire di più?
Alcuni dicono che ha la bronchite, altri che non l' ha: di certo lei ha la tosse e il dolore costale.
E' alquanto strano che in P.S. non si faccia una RX del torace, anche solo in AP e una RX dell'emitorace dolente per escludere una frattura costale "a legno verde" conseguenza della tosse.
Può parlare di tutto ciò con il suo medico Curante o può rivolgersi ad uno Pneumologo.
Altro per via telematica non ci è dato di poter affermare.
Faccia sapere se vorrà.
Cari saluti.
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta. Quando mi sono rivolta al ps mi hanno detto che la bronchite non la sentivano, sicuramente perché la cura aveva avuto i suoi effetti e che quindi non ritenevano il caso di sottopormi ad un rx. Il dolore lo avverto ancora ma non forte come il primo giorno . Secondo il suo parere attendo qualche giorno e poi faccio da me l'rx ? Ho già il fatto che si sia alleviato un Po 'esclude patologie gravi? Grazie

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Gentile Signora,
io non posso per via telematica e per serietà professionale, dirle faccia la RX o non la faccia.
Lo potrei fare qualora potessi visitarla ma questo mi è precluso.
Del resto lei ieri descriveva una situazione drammatica: oggi tutto sembra in via di risoluzione. Del che non posso essere che contento per lei.
Aspetti qualche altro gg e se i disturbi di risolvono chiuda il caso: diversamente vada dal suo curante che ha il privilegio di visitarla, auscultarla, palparla e infine consigliarle in scienza esami diagnostici ed eventuali terapie.
Carissimi saluti.
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per avermi risposto. Però volevo precisare che non ho parlato di nessuna situazione drammati,anzi il fatto che lei mi dica così mi fa pensare che lo sia. Io ho semplicemente detto che mi era stato diagnosticata inizio di bronchite il venerdì e il lunedì mi sono rivolta al ps per questo dolore costale e li non sentivano più Questa bronchite perché siciramente la cura aveva avuto i suoi addetti. La ringrazio ancora perl'attenzione

[#5]  
Attivo dal 2007 al 2020
Gentile Signora,
forse ha la memoria corta, ma questo lo ha scritto lei nella richiesta di consulto:
"Il dolore era forte sia quando respiravo (dandomi la sensazione di mancanza di fiato e affanno) che quando mi muovevo. Così dopo dire giorni che il dolore era diventato insopportabile sono andata al PS..."
Chi legge questo pensa che lei realmente stesse molto male (sensazione di mancanza di fiato e affanno non sono sintomi su cui sorridere).
Se poi ha voluto infondere al tutto un'aura di drammatico.... beh lo psicodramma esiste da sempre.
L'importante è che adesso stia bene.
Buona serata.
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente
Mi scusi dottore io.ho solo puntualizzato.la cosa perché quando col termine drammatico ho pensato a qualcosa di gravissimo. Purtroppo sono in tipo ansiono e peso molto le parole.la chiedo ancora scusa e la ringrazio perla sua risposta