Utente
Buongiorno scrivo a nome del mio compagno che ha 40 anni....allora statura 1.73 circa il peso solitamente è sempre stato intorno ai 75/76 KG tranne qlc raro periodo che può ingrassare di 2 kg....va in palestra e per tutto l'inverno faceva una dieta per assumere massa muscolare, verso la fine della primavera a cominciato a diminuire la palestra e anche a tenersi un attimo nel cibo per la cosidetta prova costume.... ha diminuito la palestra perchè lavorando in un supermercato tutto l'anno in una zona di mare, specialmente d'estate lavorano moltissimo e sono sotto pesante stress e nervoso....ora pesa 72 kg...non una grande variazione ma in un soggetto normale la vedi....nessun problema fisico, ha fatto un controllo generale di analisi del sangue....quasi perfetti, assume giornalmente questi integratori...Melcalin base e melcalin lupes...nessun problema intestinale disgestivo, ne altri problemi/sintomi..persona anche abbastanza attiva, se può sempre pronto all'attività fisica...ora l'obiettivo è che diminuendo lo stress lavorativo ed aumentando la palestra di ritornare al suo peso forma...avendo abbandonato un pò ha perso tono muscolare creato durante l'inverno...dimenticavo ex fumatore...7 anni in cui non ha fumato.....e da un anno ha ripreso....abbastanza alla grande....sicuramente i mesi estivi periodo di stress lavorativo...il mio quesito è secondo lei questo calo di peso.....cmq da giugno ad ora stesso peso invariato..può essere dato dalla condizione con tutti gli elementi sopra elencati escludendo qlc patologia? La ringrazio per il tempo dedicatomi....saluti. (l'appetito non manca mai...e le sue abitudini nell'andare in bagno sono le stesse)

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
l'unica realtà di cui deve seriamente, anzi molto seriamente preoccuparsi, è che il suo compagno abbia ripreso a fumare.
Lo faccia smettere.
Gli integtratori che assume servono a nulla e sono un sovraccarico proteico per i reni.
Gli faccia smettere anche quelli.
Non vedo francamente altri motivi di preoccupazione.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola