Utente
Salve, da qualche mese sono tormentata dal pensiero di poter aver contratto l'Hiv.

Il mio partner è donatore di sangue ma allo stesso tempo temo che possa aver mentito al questionario che viene somministrato prima della donazione e sono spaventata anche dal fatto che non abbia ricevuto a casa gli esiti della donazione (mi ha detto di averli ricevuti alle precedenti donazioni e che questa sia la prima volta che non gli sono stati mandati).


Dopo alcune settimane dai primi rapporti ho avvertito sintomi similinfluenzali (mal di gola, tosse...) che si sono risolti in circa 10 gg.

Adesso, a distanza di circa 2-3 mesi, presento continui dolori muscolari e articolari e forte mal di testa.

Mi sono sottoposta recentemente ad emocromo ed esami reumatologici ed i risultati appaiono nella norma.
Tuttavia, ultimamente, mi si presentano bollicine sulla lingua molto piccole che tendono a guarire in 2 giorni circa.

È possibile che tutto ciò sia correlato ad un possibile contagio o è solo un fattore ansioso?

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve.
Se il suo ragazzo DONA REALMENTE E COSTANTEMENTE il sangue, e Lei né è certa, le sue sono fobie ingiustificate.
Un caro saluto.
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola