Utente 698XXX
Gentili Dottori,
vorrei chiedervi un parere in merito alla mia attuale (e costante) condizione fisica. Sono una ragazza di 24 anni, alta 174 cm con un peso di 50-51 chili. Premetto che nella famiglia di mio padre,in particolare mio nonno e mio padre stesso, ci sono molti casi di persone costituzionalmente magre. Giudico la mia alimentazione piuttosto equilibrata, frutto di una sana educazione alimentare ricevuta in famiglia sin da piccola. Molta verdura e frutta, cereali, poca carne, legumi, pesce, etc...pochi condimenti, in particolare sale data una predisposizione familiare alla pressione alta. Ovviamente non mi faccio mancare qualche dolce, il cioccolato, che ki fa impazzire, la pizza il sabato con gli amici, il gelato in spiaggia. Pratico palestra 2 volte a settimana e nuoto 1-2 volte a settimana, e pur dedicandomi a un lavoro sedentario, appena posso mi faccio una passeggiata, cosa che mi rilassa e mi piace molto. Non reputo il mio livello di stress al di sopra di una normale preoccupazione che mi può cogliere in occasione di scadenze o di un evento lavorativamente importante.
Quello che semplicemente chiedo è se questa mia condizione fisica (le analisi sono perfette) possa essere considerata nella norma o se debba correre in qualche modo ai ripari oggi per non aver problemi in futuro. Il mio corpo mi piace così come è (anche per una questione di abitudine) ma devo dire che ogni tanto rimango perplessa di fronte ad amiche che a pranzo ordinano la metà di quello che mangio io e pesano 10-15 chili in più.
Vi ringrazio per l'attenzione e mi complimento per il vostro lavoro di informazione.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la sua è una buona alimentazione. Un'alimentazione per dirsi buona, deve essere equlibrata: quantità di calorie per il tipo costituzionale , attività fisica,lavoro,età ecc. Equilibrio tra carboidrati,proteine,grassi... Frutta ,verdura,cereali,legumi,pesce,carne...insomma una dieta mediterranea equilibrata. Altro dato importante è il buon rapporto con il suo "fisico" e la consapevolezza del suo "peso". Sembra di aver capito che non è mai stata in "normopeso", essendo per gli standard "normali" in sottopeso.Vi sono delle variazioni diciamo "costituzionali" per quanto riguarda il peso, in rapporto anche ai familiari (genitori,fratelli,nonni), ma queste non devono superare dei limiti. Limiti che non sono soltanto "visivi" o di peso corporeo, ma che includono : il metabolismo, l'introito di calorie ed il loro consumo giornaliero ed in determinate condizioni,come ad esempio quando si praticano attività sportive,si lavora oppure si studia.Altro dato importante, che mi sembra lei abbia e da non trascurare è l'equilibrio psichico,l'avere consapevolezza della propria fisicità ed equilibrio nell'affrontare i normali problemi della vita quotidiana, dandone il giusto peso. Questa sua domanda è nata più da un confronto con le sue coetanee oppure è dovuto ad un suo "disagio", o forse a semplice e giusta preoccupazione?
Da premettere che è importante comunque e sempre un confronto ed un consiglio chiesti ad un medico.
Le invio un cordiale saluto e rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 698XXX

Gentile Dottore,
intanto grazie per la risposta chiara ed esaustiva. Per quanto mi riguarda non avverto un disagio nei confonti del mio corpo anche perchè ci sono ormai abituata e non me ne faccio un problema, indosso qualsiasi tipo di vestito etc... La mia prima preoccupazione è quella di sapere se la mia costituzione possa in qualche modo favorire problemi futuri anche se, come Le ripeto, dalle analisi risulta tutto regolare. Inoltre non nascondo che, a livello psicologico, mi infastidiscono un pò i commenti di certa gente o certe "amiche" che mi additano come persona con problemi di disordini alimentari. Le faccio un esempio: l'altro giorno in mensa ho pranzato con due amiche con il mio solito primo secondo contorno furtta e quando alla fine del pasto mi sono recata alla toilette per lavare le mani ho sentito una che diceva all'altra: "ecco qual è il suo segreto, ecco perchè rimane così magra...". Capisco che non si possa dare ascolto a tutto ciò che la gente dice ma che mi si dia della malata o della fissata non mi piace per niente!
Mi scusi per questo piccolo sfogo e grazie ancora di tutto

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
è indubbio che vi siano correlazioni tra peso corporeo e fertilità, ad esempio.Se il suo ciclo mestruale è regolare ed ai controlli ginecologici è risultato tutto nella norma, anche quest'aspetto è da considerare nella sua "normalità" costituzionale.Non vi sono delle regole "strette", "precise" su quali siano i confini tra normale e patologico, tra ciò che rientra nella "norma" e ciò che non lo è. Vi sono comunque degli "standard" tra peso coproreo ed altezza, che stabiliscono se una persona sia in normopeso oppure no. Nell'ambito familiare ,possono esserci delle variazioni più o meno "visibili" e rientrare in quello che è una caratteristica di alcuni componenti di una famiglia. Tutto ciò, naturalemente, deve rientrare in ambiti più o meno precisi e non deve travalicare questi.Vi possono essere persone magre con colesterolo e trigliceridi molto alti e persone obese con valori nella norma.Vi sono persone magre che hanno avuto problemi cardio-vascolari e persone obese, che non ne hanno avuti( fermo restando che l'obesità è un fattore di rischio comunque).Una volta eseguiti esami del sangue: emocromo,sideremia,colesterolemia,trigliceridemia,quadro proteico, ormoni tiroidei e tutti siano risultati nella norma, non vi è da preoccuparsi, sempre che non si vada oltre a certi limiti, naturalmente.Per quanto riguarda l'altro aspetto, cioè quello legato ai commmenti,non penso mancheranno mai persone che pensano di poter dire la loro in modo positivo o negativo o talvolta così, tanto per dire qualcosa alla loro vita monotona o vuota.Altre volte ,se amici, vi è una reale preoccupazione e i commenti vengono fatti in "buona fede". Importante è il proprio equilibrio,autostima, sicurezza in se stessi e nelle proprie capacità. Cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#4] dopo  
Utente 698XXX

Gentile Dottore,
dato che tutti gli esami sono nella norma, decido di non badare a certi commenti e a non farmene un problema. Continuerò a mangiare e comportarmi come ho sempre fatto seguendo uno stile di vita il più salutare possibile.
Rinnovo i miei ringraziamenti e Le auguro buon lavoro.