Utente 122XXX
Salve, ho fatto una enterotac perchè mi era stato riscontrato uno pseudopolipo all'intestino tenue.

Il referto della enterotac ha rilevato un ingrossamento della milza, su questa cosa il gastroenterologo non ha detto niente, io in realtà nemmeno ho chiesto perchè ero concentrato sul polipo all'intestino tenue (che sembra non ci sia).
Volevo sapere cosa può essere e a quale medico specialistico mi devo rivolgere per questo problema.

Grazie

Vi riporto il referto della tac:

Fegato di normali dimensioni, a profili regolari e densità omogenea; nel contesto del parenchima epatico sono presenti alcune formazioni ipodense con diametro infracentrimetrico riferibili in prima istanza a cisti. Pervietà della v.porta, dell'asse spleno-porto-mesenterico e delle v.sovraepatiche.
Colecisti normodistesa, a pareti regolari, senza calcoli calcificati. Vie biliari non dilatate. Pancreas globoso senza evidenza di lesioni focali.
Milza modicamente ingrandita con diametro bipolare di 12,7 cm, omogenea.
Surreni nella norma.
Reni di normali dimensioni con regolare effetto nefro e pielografico.
Vescica ripiena, a profili regolai.
Prostata di dimensioni nei limiti di norma.
Aorta di calibro regolare.
Per quanto riguarda le anse del tenue non si evidenziano ispessimenti, nè iperenhancement parietali. Non ipertrofia del mesentere. Non linfoadenopatie. Si osserva un modico ispessimento parietale del sigma che presenta un enenhncement omogeneo. Il reperto appare aspecifico e meritevole con correlazine clinica.
Appendice cecale regolare.
Non versamento addominale.

Vorrei sapere perchè la mia milza è ingrandita, cosa può essere e a chi mi devo rivolgere per risolvere il problema.

Grazie

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'ematologo è lo specialista di riferimento. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 122XXX

A me avevano detto che dovevo fare una visita di medicina interna e solo successivamente se il medico di medicina interna lo riteneva opportuno andare dall'ematologo, è sbagliato questo modo di muoversi?
Devo andare direttamente dall'ematologo senza passare prima dal medico di medicina interna?

Quali esami diagnostici di approfondimento si fanno in questo caso per scoprire le cause?

Grazie

[#3] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno dottore, ha visto la nuova domanda che le ho fatto?
Attendo una risposta.

Grazie

Inoltre vorrei anche il parere di qualche altro dottore in merito al problema posto.

Grazie