Utente 110XXX
Sono una donna di 45 anni e da quando ha iniziato il caldo ho sempre dei dolori su tutta la parte sinistra , fianco sinistro, gamba sinistra, e certe volte mi prende il dolore nell inguine, sinistro,proprio nell’ attaccatura della gamba, devo precisare che tutto è iniziato ad agosto dell’anno scorso , e mi hanno fatti fare tantissimi esami senza una diagnosi precisa, io ancora oggi non so cosa ho easttaamente se è un problema ostearticolare , una colica renale o qualcosa di peggio? ad aprille dell’anno scorso siccome avevo sempre la pancia dura e gonfia ho fatto colonscopia e gastroscopia, da cui è risultata un gastroduodenite.esito:RENE DX: in sede normoconformato, dimensioni e profilo regolare. Quota cortico-midollare normorappresentata in assenza di formazioni espansive patologiche. Piccole cisti corticali di dim. al di sotto dei cm.Spots iperecogeni di cui 1 al polo inf di 4 mmcon tendenza al cono d'ombra come da microlitiasi.RENE SN: sovrapponibile al controlaterale con accumulo di echi di 5 mm con cono d'ombra come da microlitiasi al gruppo caliceale medio-inf in assenza di dilatazione delle vie escretrici. SURRENE DX e SN: nei limiti VESCICA: ben distesa, pareti regolari in assenza di difetti riempimento endoluminali ed in assenza di note flogistiche in atto.Allora ho ordinato una risonanza magnetica rachide lombosacrale e rachide cervicale per vedere se poteva esserci una punta dernia.ESITO:verticalizzazione antalgica del rachide lombare. In L5-S1 minima protusione discale mediana in assenza di significative impronte sul sacco durale.Canale vertrebrale di normale ampiezza. Normoallineati sul piano saggitale i metameri lombariho ritirato anche la rm al rachide cervicale, esito: altreazione di segnale a livello delle unità disco somatiche compresi tra C4-C7 in rapporto a fenomeni di disidratazione e atrosi interapofisiaria. In C4-C5, C5-C6 modesta protusione discale mediana con modesta impronta sull'asse meningo mielico.Assenza di espansi endomidollari evidenziabili. Canale verttrebarle di normale ampiezza. Perdita della fisiologica lordosi cervicale per atteggiamento antalgico con metameri normoallineati sul piano saggitale. Normale la osteo-morfostruttura dei metameri esaminati L'ho fatta vedere al mio medico è ha detto che non è nulla.Ho fatto anche il telespinogramma:Esame radiologico mono proiettivo del rachide in toto eseguito in ortostatismo documenta sinuosità del rachide con curvatura sn-versa del tratto dorsale distale. Minimo sopraslivellamento a destra di circa 4 mm della linea bisiliaca superiore.ho fatto anche la visita fisatrica,esiti ipotonia muscolare marcata, contrattura muscolare,m. paravertebrale marcata con rigidità rachide sindrome m. piriforme dx e sn.lombocrunalgia dx, rx appaiattimento lordosi C e L, mi ha detto di dormire su un letto morbido, prendere tachipirina 100 e indossare un corsetto lombare e fare tens e ultrasuoni, ora a distanzza di un anno, si è ripresentato lo stesso problema, ma adesso fa mi tira tutta la gamba, l’unguine e sempre il fianco destro, e continuo a fare iniezioni di voltarenma non ho mai avuto una diagnosi certa, per cui dopo tutti gli esami che ho fatto vi chiedo un consulto, ora dovrei rifare di nuovo tutto quanto? Infatti il medico mi ho ordinato tac ed ecogarfia addome completo

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Mi sembra che, come già intuito dal suo medico curante, vada studiato il tratto lombosacrale del rachide. Sembrerebbe, dal suo racconto, una lombosciatalgia, anche se non posso esserne sicura non potendo procedere alla visita sulla sua persona. Non mi riferisce sulle risultanze dettagliate della radiografia alla colonna lombo sacrale, che sono importanti per il proseguo delle indagini. Mi illustri megliuo la situazione a questo livello
Dr.ssa Provvidenza Fodale

[#2] dopo  
Utente 110XXX

Grazie della risposta,
e che lo spazio era poco e non potevo scrivere tutti i responsi, adesso adirittura il dolore si è spostato sul fianco destro per la prima volta, e ormai mi viene 2/3 volte a settimana e mi passa solo con voltaren iniezioni, mi viene sopratutto di notte, o nel primo pomeriggio, il mio medico mi ha detto di fare ecografia addome completo e tac addome completo e adirittura la colonscopia! che io ho già fatto ad aprile dell'anno scorso e non capisco cosa c'entra con i dolori al fianco.
ilo l'anno scorso ho fatto RM colonna lombo sacarale
ESITO:verticalizzazione antalgica del rachide lombare. In L5-S1 minima protusione discale mediana in assenza di significative impronte sul sacco durale.Canale vertrebrale di normale ampiezza. Normoallineati sul piano saggitale i metameri lombari
fatto anche RM colnna cervicale esito:altreazione di segnale a livello delle unità disco somatiche compresi tra C4-C7 in rapporto a fenomeni di disidratazione e atrosi interapofisiaria. In C4-C5, C5-C6 modesta protusione discale mediana con modesta impronta sull'asse meningo mielico.Assenza di espansi endomidollari evidenziabili. Canale verttrebarle di normale ampiezza. Perdita della fisiologica lordosi cervicale per atteggiamento antalgico con metameri normoallineati sul piano saggitale. Normale la osteo-morfostruttura dei metameri esaminati.
ho fattto anche il telespinogramma esito:l'esame radiologico mono proiettivo A-P del rachide in toto eseguito in ortostatismo documenta sinuosità del rachide con curvatura sn.versa del tratto dorsale distale. minimo sopraslivellamento a destra di circa 4 mm della linea bisliaca superiore.
io ormai non esco più in quanto le poche volte che sono uscita mi sono arrivati i forti dolori e sono dovuta rientare subito a casa per fare iniezione di voltaren, sinceramente non ne posso più, in quanto non ho una diagnosi certa nonostante tutti gli esami fatti, e non poso neanche fare inieszioni di voltaren a vita.
la ringrazio

[#3] dopo  
Utente 110XXX

Grazie della risposta,
e che lo spazio era poco e non potevo scrivere tutti i responsi, adesso adirittura il dolore si è spostato sul fianco destro per la prima volta, e ormai mi viene 2/3 volte a settimana e mi passa solo con voltaren iniezioni, mi viene sopratutto di notte, o nel primo pomeriggio, il mio medico mi ha detto di fare ecografia addome completo e tac addome completo e adirittura la colonscopia! che io ho già fatto ad aprile dell'anno scorso e non capisco cosa c'entra con i dolori al fianco.
ilo l'anno scorso ho fatto RM colonna lombo sacarale
ESITO:verticalizzazione antalgica del rachide lombare. In L5-S1 minima protusione discale mediana in assenza di significative impronte sul sacco durale.Canale vertrebrale di normale ampiezza. Normoallineati sul piano saggitale i metameri lombari
fatto anche RM colnna cervicale esito:altreazione di segnale a livello delle unità disco somatiche compresi tra C4-C7 in rapporto a fenomeni di disidratazione e atrosi interapofisiaria. In C4-C5, C5-C6 modesta protusione discale mediana con modesta impronta sull'asse meningo mielico.Assenza di espansi endomidollari evidenziabili. Canale verttrebarle di normale ampiezza. Perdita della fisiologica lordosi cervicale per atteggiamento antalgico con metameri normoallineati sul piano saggitale. Normale la osteo-morfostruttura dei metameri esaminati.
ho fattto anche il telespinogramma esito:l'esame radiologico mono proiettivo A-P del rachide in toto eseguito in ortostatismo documenta sinuosità del rachide con curvatura sn.versa del tratto dorsale distale. minimo sopraslivellamento a destra di circa 4 mm della linea bisliaca superiore.
io ormai non esco più in quanto le poche volte che sono uscita mi sono arrivati i forti dolori e sono dovuta rientare subito a casa per fare iniezione di voltaren, sinceramente non ne posso più, in quanto non ho una diagnosi certa nonostante tutti gli esami fatti, e non poso neanche fare inieszioni di voltaren a vita.
la ringrazio

[#4] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Mi sembra che la problematica sia da sottoporre ad uno specialista ortopedico che si curi in maniera particolare del rachide. Anche se la RMN non ha evidenziato impronte sul sacco durale, non è escluso che ci possa essere un coinvolgimento del nervo sciatico a seguito della situazione, anche se non grave, del rachide.
Dr.ssa Provvidenza Fodale