Utente 276XXX
Salve,
6 mesi fa ho iniziato una dieta ipolipidica e ipocalorica, regolarmente indicata da un dietologo, a seguito di un mio sovrappeso (97 kg) e risultati del sangue che evidenziavano come unico dato fuori range il TSH pari 4.52. Il colesterolo era di 185 e HDL 38.
Dopo la dieta è risultato un dimagrimento di 12 kg (adesso peso 85 kg) però i risultati degli esami successivi è stato: TSH pari a 6.62, colesterolo a 196 (nel referto 200 è il limite massimo) e HDL a 45.
Questa dieta doveva essere mirata a riavviare le funzionalità della tiroide (era indicato esplicitamente l'utilizzo di sale iodato nella dieta).
Tuttavia la cosa pare non abbia portato il risultato atteso, salvo ovviamente il dimagrimento.
Come mai questa "apparente" contrapposizione ?

Grazie

PS: mio padre soffre anche lui di tsh oltre la norma ma sempre in misura moderata.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Credo che vi sia un ipotiroidismoche non può essere controllato con la dieta.

Il suo dietologo è un medico?
Ha effettuato una ecografia tiroidea?
E' seguito da un endocrinologo?

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 276XXX

Buonasera Dott. Quatraro,
la ringrazio per la risposta al mio quesito.
Rispondendo alle sua domande proprio ieri pomeriggio sono stato visitato dal dietologo il quale, quasi certamente, non mi vedrà più. Le dico brevemente che durante la visita, confrontando i risultati vecchi con quelli nuovi non si è accorto che il mio tsh rispetto ai valori precedenti era aumentato da 4.52 a 6.62. Ha notato solo un aumento dell'HDL. Tra l'altro non mi ha saputo dare nemmeno una spiegazione dell'aumento del colesterolo totale da 185 a 196.
Mi stava congedando con un arrivederci tra 3 mesi e continui la dieta.
Allorchè gli ho fatto notare dei valori del tsh e lui mi ha candidamente risposto che "non se ne era accorto" e che la cosa non è normale.
Mi ha quindi prescritto subito una ricetta rossa con l'eutirox da prendere 1 volta al dì ed esami del sangue con tsh, ft3 e ft4.
Personalmente mi sarei aspettato da lui prima della prescrizione con l'eutirox magari una visita dall'endocrinologo, cosa che il dietologo evidentemente non ha ritenuto necessario.
Per fortuna che la mattina dello stesso giorno sono passato dal medico curante il quale visti i risultati mi ha prescritto subito una vista specialistica da un endocrinologo.
Io aspetterei la visita dell'endocrinologo prima di prendere l'eutirox, lei cosa ne pensa ?

La ringrazio per l'attenzione.
Saluti V.


[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Le consiglio di effettuare l'ecografia e di iniziare dando fiducia al suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it