Utente 805XXX
Buona Sera, Mia Figlia Ventenne il 21 Marzo 2012 a Praga, dopo una cena caratteristica in Albergo Lei, i suoi compagni più il professore hanno cominciato a vomitare proseguendo il giorno dopo in aereo ed in Italia al rientro. I compagni dopo qualche giorno sono guariti, lei continua ad accusare nausea, un groppo in gola, bisogno di eruttare senza riuscirci. Ha perso 15 chili in 3 mesi senza volerlo e non li ha ripresi. Ha smesso ogni abitudine pericolosa anche se non è mai stata una che ha esagerato. fuma cinque ,sei sigarette al giorno. La cosa è divenentata insostenibile. Ad un anno di distanza ha ancora oppressione al petto, nausea ricorrente, irritabilità e groppo in gola. Questo disturbo ci stà davvero spaventando. A suo tempo ha fatto le analisi del sangue , delle urine e delle feci, ed hanno evidenziato , formula leucocitaria con valori invertiti come da Mononucleosi in via di guarigione; Escherichia coli ceppo 111. Ha fatta gastroscopia, colonscopia e dicono che non evidenziano altro che un'esofagite che ha curato con pantoprazolo da 40 mg e gaviscon una volta al giorno per tre mesi ma non può prenderlo per tutta la vita. Ho paura che possa essersi infettata o intossicata a Praga e di non essere stata curata bene che ne pensa? per favore mi aiuti, sono terrorizzata. GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Antonio Silvestri

24% attività
8% attualità
12% socialità
ASTI (AT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile Signora,da parte di un medico la prima risposta è di solito:"è necessario che io visiti la paziente" ma Lei abita a Roma,lontano dalla mia sede,che è Asti,ma voglio provare ad aiutarLa. La prima cosa è confermare c'è se nesso di causa con l'intossicazione occorsa all'estero e cioè se prima stava del tutto bene,poi bisogna controllare se i sintomi di sua figlia sono molto simili a quelli dei compagni di viaggio,poi bisogna chiedere a costoro che andamento ha avuto la loro storia clinica.Fatto questo si può presupporre che Sua figlia abbia un terreno biologico diverso dai compagni di viaggio.Ho notato che non è stata eseguita l'emocultura e non è chiaro se ha eseguito un esame parassitologico delle feci o anche una coprocultura. In caso sia csì consglierei di eseguire anche questi esami.Per studiare il terreno e la risposta dell'oindividuo ad una intossicazione bene si presta la medicina energetica e l'omotossicologia. In Roma io rivolgerei al Dr.Catalano,Presidente della Società Italiana di Medicina Quantistica (cerchi l'indirizzo su internet)

spero di averLa aiutata. Se invece preferisce ricorrere a medici convenzionali,con i dati prima detti alla mano,mi rivolgerei ad un allergologo

saluti

Dr.Antonio Silvestri
Medico Olistica e di Medicina Integrata
Asti 3669420600
Dr. antonio silvestri

[#2] dopo  
Utente 805XXX

Egr. dottottore. Grazie per la Sua attenzione e per i consigli. Proverò a rispondere a qualche Sua domanda: La ragazza era in perfetta forma fisica avendo poco prima effettuate le analisi annuali come è nostro uso. I suoi compagni e l'insegnante hanno avuti gli identici sintomi solo che si sono risolti in una settimana e mia figlia ancora non ne è uscita, secondo me l'unica cosa è da ravvedersi nel fatto che nessuno ha dato peso al fatto che, continuando ad accusare un groppo in gola che la rendeva nervosa, angosciata fino quasi a sentirsi nauseata e quasi soffocare, a quel punto ed a mie spese ho fatto analizzare un campione di feci per sangue occulto e altre analisi mancanti con questi esiti:
COPROCULTURA .E.coli enteremorragici : POSITIVA ai ceppi 0-111 /0-55/0-26 negativa la ricerca di miceti; .
PARASSITOLOGICO- Negativo per cistiE/O TROFOZOITI di GIARDIA LAMBIA e NEGATIVO PER PARASSITI ED UOVA DI ELMITI; NEGATIVO- SANGUE OCCULTO.
LA COLONSCOPIA solo modesta congestione emorroidaria BIOPSIE cieco ascendente e RETTO ( in sede di edema, lieve aum,ento della quota linfomononucleata della lamina propria e reperto di follicoli linfatici intramucosi. in frammenti di mucosa gastrica antrale sede di flogosi cronica superficiale attiva di grado lieve. negativa ricerca Helicobatter Pylory.
GASTROSCOPIA:Iperemia dell'esofago sopracardiale, modesta risalita della linea Z con cardias continente.stomaco con iperemia parcellare della mucosa antro-prepilorica. Nulla al bulbo e al secondo duodenoNULLA NELLE BIOPSIE.
Nel sangue valori atipici WBC7.57, RBC5.23, HGB12.9, HCT42, MCV79.9, MCH24.7 MCHC30.9, PLT302 ,RDWdidtr vol RBC14.9-
SIEROLOGIA E VIROLOGIA:Ab EPSTEIN BARR VIRUS presenti 486.9 (assenti <20)IgG antiEBNA presenti 1336.0 ( assenti <5 ) URINE rari fosfati amorfi, rare cellule basse vie, rarissimi leucociti, paglierino, torbido , ph 7,0. Mi scusi se sono prolissa ma volevo darle queste informazioni . NON SONO MATTA, SONO IMPAURITA DA UN ANNO DI MALESSERI che stanno rovinando la vita di una ragazza serena e solare. MI SCUSI LA PREGO e ATTENDO. GRAZIE