Utente 315XXX
gentili medici,
nel giro degli ultimi mesi sono stato invaso da ascessi molto frequenti che mi hanno portato a prendere diversi antibiotici per curarmi e ad un grande disagio.

Il tutto è iniziato con un ascesso alla guancia esterna, inizialmente un foruncolo gigante che ho provato a schiacciare e nel quale ho sentito subito un dolore lancinante.
In seguito la guancia è gonfiata in maniera incredibile, l''ascesso ha avuto sfogo all''esterno, ma rimase un buco sulla guancia che ho dovuto medicare soventemente, e un infiltrato che è andato via dopo 10 giorni di Amixocillina-acido clavulanico.

Dopo 20 giorni si è ripresentato un ascesso molto doloroso e di forma significativa all''interno della narice del naso, andato via dopo un''altra settimana di antibiotico.

10 giorni di tregua e adesso sono alle prese con un ascesso alla zona inguinale, che sono riuscito a spremere e a far uscire il pus (colore giallo scuro, quasi marrone). Ma che presenta ancora una tumefazione.


E'' preoccupante la frequenza di questi ascessi? c''è qualche causa che li favorisce? e soprattutto c''è qualcosa che posso fare per limitarli o arrestarli?

nell''attesa di una vostra risposta vi mando i mie i più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile utente, penso sia necessaria una valutazione del medico di medicina generale che deciderà per un eventuale visita specialistica chirurgica ed infettivologica. La necessità in questi casi è quella di procedere all'esecuzione di esami di laboratorio in grado di chiarire le cause del disturbo. Importante anche l'eventuale esame colturale dell'essudato estratto da una dalle lesioni per individuare il germe responsabile. Cordiali saluti.
Mauro Granata