Utente 304XXX
salve sono una ragazza di 26 ansiosa e ipocondriaca al massimo .
é da anni che non riesco a condurre una vita tranquilla per la paura di malattie.
L' episodio di paura ricorrente è il seguente: mi iscrivo ad un corso di danza (zumba) e un mese dopo noto dopo alcuni sforzi fatti con le braccia, delle piccole zone arrossate doloranti e gonfie sotto le ascelle. Da li è iniziato il calvario subito ho pensato ad un linfoma e ho subito chiamato la mia dottoressa che mi ha prescritto esami ematici e ecografia cute e sottocute ascellare: riporto di seguito i risultati:
ESAMI EMATICI tra cui:
emocromo con formula nella norma
VES normale
PCR normale
10 anni fa ho avuto la mononucleosi dunque anche qui il controllo ematico di :
S-ab anti EPSTEIN BARR
ab anti vca (igm) 27 valore dubbio 20-40
ab anti vca (igg) 467 presenti

ab anti ebna (igg) >600 presenti

ab anti citomegalovirus (igg) 91.4 presenti
ab anti citomegalovirus (igm) 0.38 assenti

Le igm in dubbio mi hanno allarmato ancora di piu' e sono entrata in crisi profonda.

ECOGRAFIA CUTE E SOTTOCUTE ASCELLA:
riconoscimento di piccola tumefazione non linfonodale o flogosi sottocutanea di 3mm
L' ecografista non sa a cosa è dovuta sta cosa ma io l accuso dopo i movimenti intensi delle braccia inoltre non uso piu' deodoranati e non mi depilo piu'.

La mia temperatura corporea è sempre inferiore o pari ai 37 gradi ma cio' che mi spaventa è che da due anni mi è capitato di notare intense sudorazioni notturne a cui non ho mai dato peso ma che ora mi preoccupano molto. A volte sono costretta a cambiare il pijama !
Ho avuto prurito qualche giorno fa forse per causa psicologica , e piu' che prurito la definirei sensazione di qualcosa sulla pelle e appena tocco sfrego se ne va.
La sudorazione pero' mi spaventa e la mia dottoressa ormai mi sottovaluta dicendo che sono malata immaginaria. Io sono terrorizzata.
inoltre in questi giorno accuso dolori all' interno del gomito ,nella porzione interna , dietro le ginocchia quasi come se avessi preso dei colpi o avessi dolore ai tendini /muscoli.

Un ulteriore problema è che da quando ha iniziato a fare freddo accuso fitte ai linfonodi del collo e con questo motivo continuo a tastarli e ho come la sensazione di sentirli a volte duri e in fuori solo tastandoli e a volte non li sento . quello sotto l' orecchio di destra è leggermente piu' in fuori da un anno dopo che ho avuto un problema al dente ma potrebbe essere reattivo? il fatto è che è duro e leggermente in fuori ma non gonfio. Non mi ha mai dato problemi ma ora non so se sia per il freddo o potrei avere un linfoma. Mi devo far prescrivere un eco?
Ho anche dolori a livello dei reni e stomaco/fegato . accuso infatti gonfiore al fegato e doloretti ma noto molta aerofagia . Ho pianto molto in questi giorni. Ho eseguito un eco addome completo che è risultata negativa. Potrebbe non essersi visto un ingrandimento del fegato o stomaco?
L ' ultimo sintomo è un leggero senso di gola raschiata da quando ha iniziato a fare freddo ma non passa e mi sto preoccupando e piu' deglutisco piu' mi si secca e la sento raschiata.Gentili dottori cosa posso fare per mettermi un po' il cuore in pace o cercare di risolvere ?
Non ne posso piu' ,ne ho sempre una !

[#1] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Gentile ragazza,

in attesa di una risposta da parte dei Colleghi medici, a cui spetta sempre la prima diagnosi, vorrei farla riflettere sugli esiti negativi dei suoi esami e sulla "malattia immaginaria" enunciata dalla sua dr.ssa....

Le chiedo: chi ha diagnosticato ipocondria?

I suoi sintomi, se non trovano riscontro dal punto di vista organico, possono essere confacenti ad un disagio legato ad ansia-ipocondria.

In questo caso rassicurazioni non sortirebbero alcun effetto, perché continuerebbe a reiterare e a cercare informazioni on line!


Dovrebbe avere un'accurata diagnosi da parte di uno Psichiatra-Psicoterapeuta e seguire una terapia mirata.


Un caro saluto
Dr.ssa Antonietta Albano
Psicologa-Psicoterapeuta (Approccio Centrato sulla Persona)
Perfezionato in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 304XXX

Gentilissima Dottoressa
grazie per la sua risposta
attualmente sto riassumendo cipralex e devo dire che aiuta ma resta la fobia di questa malattia, il linfoma. Ora le spiego subito perchè mi turba cosi nonostante qualche esame negativo. Su altre chat ho letto interminabili conversazioni di persone malate di linfoma che dicono di aver fatto esami ematici ed è risultato tutto nella norma sebbene avevano gia la malattia in corso. é questa la cosa che piu mi spaventa . Dicono di fare tac, pet e biopsie poiche eco e esami del sangue potrebbero risultare nella norma nonostante sia comunque presente il linfoma.
Io sono davvero preoccupata e penso che certe chat dovrebbero essere chiuse. Ognuno dice la sua ma la verità non si puo' mai sapere .

Cordialità

[#3] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Gentilissima,

per quanto concerne la patologia in se', non è mia competenza rispondere.

Deve rivolgersi al suo medico di base, per le indagini appropriate.

Io, eventualmente, posso solo sollecitarla a non "sostare" in queste chat e a non cercare sicurezze, che alla persona ansiosa non fanno altro che generare altra ansia.


Al farmaco che assume, assocerei una accurata psicoterapia, così può iniziare a confrontarsi su questa perenne e invalidante paura!


Può rivolgersi al Consultorio della sua città.


Un caro saluto
Dr.ssa Antonietta Albano
Psicologa-Psicoterapeuta (Approccio Centrato sulla Persona)
Perfezionato in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 304XXX

Purtroppo per me non risponde nessuno dei suoi colleghi e io sono sempre piu allarmata. La mia dottoressa non mi prende piu' sul serio anzi mi ha sgridata dicendo che non posso continuare cosi.
I sintomi li ho quindi il medico non dovrebbe nemmeno permettersi di dire cio ma purtroppo è un parente di famiglia ,per questo cercavo aiuto qui. é da anni che ho sempre qualcosa e sono davvero stufa.

Non si puo' nemmeno vivere facendo esami , mi sto perdendo tutta la giovinezza e sono completamente amareggiata

La ringrazio per le sue pronte risposte

[#5] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Iniziamo da un consulto Psichiatrico e in seconda battuta ad una Psicoterapia....


Non si perda d'animo!



Di cuore
Dr.ssa Antonietta Albano
Psicologa-Psicoterapeuta (Approccio Centrato sulla Persona)
Perfezionato in Sessuologia Clinica