Utente 369XXX
Salve Dottori, vi scrivo per un problema che ormai ho da un bel po' di tempo. Ho sempre sonno, mi sento sempre stanca e svogliata.
Premetto che studio tanto, sto sempre attaccata al computer oppure al cellulare. Infatti penso di non avere neppure un buon metodo di studio perché i miei compagni di corso non sono sempre assonnati come me. Non so se dormo bene la sera, purtroppo sono una persona che pensa tantissimo, ho sempre tanti pensieri in testa infatti anche quando studio o guardo un film dopo un po' i pensieri vanno per i fatti loro, infatti mi tocca rileggere o rivedere una scena proprio perché mi perdo. Insomma penso di avere concedetemi il termine, una mente iperattiva. Che posso fare?
Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Sig.ra,
mi chiede che cosa può fare.....

- Continuare a studiare con profitto.
- Stare meno attaccata al PC e impiegare quel tempo per socializzare.
- Usare meno il cellulare e se possibile andare a trovare la persona e interloquire direttamente con lei.
-Curare l"igiene del sonno" e quindi stabilire un orario per staccare la spina e andare a nanna.
-quando vede un film, concentrarsi sul film e rimandare le riflessioni non pertinenti ad un momento più opportuno.

Provi, non le costa nulla.
Se vuole mi faccia sapere che cosa sortiscono questi consigli.
Simpaticamente.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 369XXX

Grazie Dottore.
Ecco il punto 4 sarà difficile ad attuarsi dato che dovrei staccare anche il cervello e i pensieri ma ci proverò.
Grazie.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Mi faccia sapere....
E ci provi!
In bocca al lupo!!
:-)

Saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 369XXX

Gentilissimo Dottore le scrivo per un consiglio. Édal 2013 che ho una febbriciattola a 37 che non supera però i 37.3. A volte neanche mi accorgo di averla. Ma solitamente mi sento accalorata e superstanca e assonata e allora lo capisco. Questa situazione non la sopporto più. Che cosa potrebbe essere? Che esami consiglierebbe? Grazie

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Carissima Signora,
intanto una temperatura di 37°C ascellare non la definirei nè febbre nè febbricola: può semplicemente essere una caratteristica costituzionale a cui lei, in preda all'ansia, attribuisce un peso che non merita.
Anche lo stress, la stanchezza e molti altri fattori non patologici possono tenere elevata, ai valori che Ella riporta, la temperatura.
Il fatto che perduri dal 2013 (o forse che se ne è accorta dal 2013) è un ulteriore motivo per stare tranquilla.

Se poi ha deciso di effettuare degli esami ematochimici, prediliga gli indici di flogosi (Emocromo Completo, VES, Proteina C Reattiva, alfa 1 glicoprotidemia acida, ceruloplasmina, T.A.S., frazioni C3 - C4 del complemento, fibrinogenemia funzionale, Ferritinemia e Tranferrinemia, Prodidemia totale ed Elettroforesi delle sieroproteine) e un controllo del quadro funzionale tiroideo (TSH - FT3 - FT4 - anti TPO).

Il tutto solo per certificarle, con le indagini alla mano, che il suo problema è lo stress!

Con simpatia.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 369XXX

Grazie Dottore, sempre veloce e gentilissimo.
La ves l'avevo fatta a giugno era ok, anche la proteina c se non sbaglio, analisi del ferro anche, il resto no. Io soffro di cheratocono (mi sono operata a marzo), cervicale e gastrite cronica (questa però per lo stress). Mia mamma soffre di ipotiroidismo e nel 2013 mi avevano riscontrato ipotiroidismo subclinico, sarà il caso forse di rifare le analisi della tiroide.
Grazie