Utente 243XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni alto 160cm e peso circa 69 kg.
Cerco di spiegare la mia sintomatologia con la speranza che possa essere compresa in maniera chiara.

Da Agosto '14 presento una sintomatologia piuttosto strana: durante il giorno avverto una sensazione di svenimento che può perdurare pochi secondi o addirittura ore. Il tutto NON si completa con lo svenimento vero e proprio e si risolve spontaneamente. Potrebbe sembrare una crisi ipoglicemica, una sensazione di vuoto e debolezza.


Da Novembre '14, invece, quasi tutte le notti si verifica una sudorazione alla schiena, soprattutto nella parte bassa. La sudorazione avviene solo se dormo (quindi durante il sonno) e non se resto sveglio a letto; il tutto non dipende dal clima della stanza o dalla biancheria adottata (ho fatto diversi tentativi).


Ho quindi fatto (negli ultimi mesi del 2014):
- ECG+ECG CICLOERGOMETRO+ECO+VISITA ARITMOLOGO = nella norma
- RMN ENCEFALO, CERVICALE E TRONCHI SOVRAORTICI = nella norma
- RIPETUTO PIU' VOLTE LE ANALISI DEL SANGUE DHEA, CORTISOLO, ENZIMI PANCREATICI, GGT, AST, ALT, LDH, CREATININA, AchR, EMOCROMO, ENZIMI CARDIACI) = nella norma
- VISITA NEUROLOGICA = nella norma

Ora a distanza di alcuni mesi, permangono queste sudorazioni notturne che sembrerebbero smettere non appena mi sveglio. Inoltre, durante il giorno ho notato che se provo a stringere le mani le sento che bruciano/pizzicano per qualche minuto e lo stesso avviene alle gambe se provo ad abbassarmi e rialzarmi.

Spero possiate darmi qualche indicazione e maggiori delucidazioni a riguardo.

Un saluto e grazie a tutti coloro che interverranno.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
chi l'ha valutata, ed anche accuratamente, che cosa ha diagnosticato?
E' la prima volta che avverte questi fenomeni che sembrano da stimolazione vagale?
Il neurologo che ha visto Lei e il suo corredo nutrito di esami, che diagnosi ha posto?
Ha eseguito, tra le tante indagini, una gastroscopia per evidenziare un trigger a partenza da un'ernia Jatale o da una esofagite nel contesto di una MRGE?

Se vuole faccia pure sapere.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 243XXX

La ringrazio dr. Caldarola.

Purtroppo il problema è che, tutti medici che mi hanno visitato, non hanno lasciato alcuna diagnosi; il mio medico curante ritiene siano delle crisi vagali.

Forse anche lei ha beccato il problema, spero, le spiego meglio.

Da circa due anni soffro MRGE piuttosto fastidioso che in alcune situazioni più acute, da vita a extrasistoli piuttosto fastidiose. Ho fatto una gastroscopia che ha rilevato un cardias beante e periodicamente faccio dei trattamenti con pantoprazolo e Gaviscon.

Fortunatamente questa MRGE non è continua durante l'anno, va a periodi e (incrociando le dita) da un paio di mesi non sto avendo disturbi; restano però queste sudorazioni notturne alla schiena, solo se dormo e questa debolezza generalizzata durante il giorno o strana sensazione.

Attendo sue delucidazioni e la ringrazio nuovamente per la disponibilità.
Buona giornata.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
l'ipotesi di un trigger a livello cardiale, in un soggetto costituzionalmente vagotonico, potrebbe spiegare le sudorazioni notturne in sonno, quando il tono vagale è preminente su quello simpatico, e le crisi diurne determinate da una variazione posturale della P.A.

Questo posso dirle io via web: perciò assuma le mie note come tali.

La diagnosi deve fargliela un medico reale.
Necessariamente.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 243XXX

"crisi diurne determinate da una variazione posturale della P.A."
potrebbe spiegarmi meglio questo concetto?

In base a ciò che ho già fatto, avrebbe ulteriori esami da consigliare? E, qualora la sua diagnosi fosse corretta, ci sarebbero cure/terapie per queste crisi vagali?

Un saluto.

[#5] dopo  
Utente 243XXX

Ci tengo a precisare che, in queste situazioni ho provato a misurare pressione arteriosa, livelli di glicemia e febbre e risultano tutti nella norma.

[#6] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
"crisi diurne determinate da una variazione posturale della P.A."

Significa che quando cambia repentinamente posizione, si alza di scatto dalla sedia, dal letto et similia, può avere un transitorio e breve calo pressorio con ipoperfusione cerebrale che le procura la sintomatologia e che si risolve immediatamente.

Curi la MRGE adeguatamente: rimedi per la vagotonia non ve ne sono ma la predetta non la mette in pericolo di vita.

Quindi si tranquillizzi.

Cordiali saluti.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#7] dopo  
Utente 243XXX

Salve, leggendo online sorgono diversi dubbi. Su questa sintomatologia, ci potrebbe essere il rischio di avere patologie gravi come linfoma o simili?

Preoccupa la sudorazione e il prurito.

Un saluto.