Utente cancellato
da anni faccio emogasanalisi.
le prime erano venose e mi davano ph leggermente basico con anidride carbonica bassa sotto limite. mi confermarono che si trattava di ipocapnia e che era + attendibile quella arteriosa specie per il ph che l'emogasanalisi venosa tende ad aumentare rispetto al venoso.
anche in rete lessi che da esame venoso è frequente risultare + basici rispetto a esame arterioso.
poi passai a emogasanalisi arteriosa, che mi si disse essere esame indicato per cardiopalmo e metabolismo. dapprima il ph era perfetto, a metà strada tra massimo e minimo, ma l'anidride carbonica era ancora sotto limite come i bicarbonati che in esame venoso non avevano valori di riferimento. a parte ho sempre misurato valori bicarbonato ematici che erano sempre bassi, li ho recuperati solo recentemente a furia di antireflusso a base di bicarbonato di potassio.
l'ultima emogasanalisi arteriosa risulta con ph 7.444 al limite del 7.45 massimo, non so se tutto il bicarbonato che prendo abbia inciso su questo e possa avere riflessi sulla respirazione, visto che in rete leggo che il ph può essere indice di alcalosi metabolica quanto respiratoria.
per la prima volta risulta pure pressione parziale ossigeno alta e non so se questo possa collimare con esami a parte che da anni faccio in centri privati dello stress ossidativo. so che trattasi di esami non riconosciuti da asl e per questo non interpretati da medici asl, ma sempre esami medici sono presso centri medici convenzionati con asl a firma di medici iscritti all'ordine. l'ultima emogasanalisi riporta aumento pressione parziale ossigeno di pari passo con aumento stress ossidativo e peggioramento potenziale biologico antiossidante, in condizione di cronico dismetabolismo.
il bicarbonato può incidere su respirazione e tachicardia?
l'eccesso di basi è -0.8, può essere collegato a iperglicemia a digiuno e eccesso colesterolo con hdl basso in contesto di dismetabolismo?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
"aumento pressione parziale ossigeno di pari passo con aumento stress ossidativo e peggioramento potenziale biologico antiossidante, in condizione di cronico dismetabolismo."

"l'eccesso di basi è -0.8, può essere collegato a iperglicemia a digiuno e eccesso colesterolo con hdl basso in contesto di dismetabolismo?"

Non so dove abbia trovato queste affermazioni deliranti.
E smetta di parlare di cose che non sa e che non puo' sapere, dal momento che per saper leggere una EGA correttamente occorrono anni e anni di studio e di pratica clinica.

Con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza