Utente 455XXX
Salve,avrei una domanda per quanto riguarda la mia invalidità e spero che questa sia la giusta specialità- Allora, io sono affetta da retinite pigmentosa dalla nascita e,da quando è stata scoperta,ho richiesto l'invalidità CIVILE la quale negli ultimi anni si è aggravata fino al 46%,soglia che mi ha permesso di rientrare nelle categorie protette e trovarmi un lavoro!Durante l'ultima visita annuale,per il monitoraggio della malattia,il medico mi ha detto che rientro nei parametri per la categoria dei CIECHI parziali!Andai quindi dal mio medico di base che però,nella richiesta telematica ha messo 2 crocette su Richiesta per inv.civile e Richiesta per cecità. Oggi ho avuto l'incontrato con la commissione degli invalidi civili i quali medici si sono stupefatti della richiesta se avevo già l'invalidità...quindi hanno dedotto che il medico di base si sia sbagliato con le richieste poichè la comissione per i ciechi è una commissione a parte.Io li ho visti però molto frettolosi e hanno concluso dicendomi che hanno chiuso oggi la pratica della mia invalidità civile(quindi da oggi non sono piu' invalida,mi hanno detto)e che devo aspettare che la commissione dei ciechi mi chiami per la visita e per riconoscermi l'invalidità nuova.Ma...è possibile che mi abbiano cancellato cosi l'invalidità civile?Ma sopratutto,in questo lasco di tempo in cui "non sono invalida" e che devo aspettare la chiamata dell'altra commissione(questa mi ha chiamato dopo 4 mesi,chissà l'altra!!!!)posso avere problemi sopratutto con il lavoro?Cioè rimango sempre iscritta alle categorie protette?E l'esenzione per visite e farmaci mi rimane?Il medico della commissione oggi mi ha detto di non preoccuparmi che con il lavoro sono a posto ma io l'ho visto abbastanza incerto e mi domando se tutto questo sia giusto e legale!Vi ringrazio per l'attenzione,spero in una risposta!Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Vallebona

24% attività
0% attualità
12% socialità
CECINA (LI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
In realtà, ove dovesse venire riconosciuta cieca civile, l'annullamento dell'invalidità civile per le stesse cause dovrebbe avvenire dopo la commissione di accertamento della cecità e non prima come è stato fatto. Detto questo, se viene effettivamente riconosciuta cieca civile, conserverebbe tutte le attribuzioni già riconosciutole. Fra l'altro l'esenzione ticket lo dovrebbe avere avuto per la patologia e non per l'invalidità civile, se è vero che ha il 46% (la soglia minima per l'esenzione come invalida civile è infatti il 67%). Per il lavoro non avrà problemi.
Dr. Alessandro vallebona