Utente 203XXX
Gentili signori,
vi spiego brevemente il mio caso.Ero incinta di sette settimane quando sono stata coinvolta in un incidente stradale , la responsabilità è tutta dell'altro conducente io ero sulla strada principale e l'altra macchina mi è venuta contro. La sera ho avuto dolori e macchie ematiche, il giorno dopo mi è stato diagnosticato un aborto,
Secondo voi si può stabilire che ho perso il bambino per l'incidente? e come funziona?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente

il nesso causale fra un trauma ed un aborto non è facilmente accertabile, in quanto la dimostrazione non può basarsi sul semplice "post hoc, ergo propter hoc", ma deve fondarsi su elementi che in ambito medico legale riguardano la cronologia degli eventi, le regioni corporee interessate dal trauma, la entità lesiva del trauma, la continuità dei fenomeni successivi all'evento traumatico, ed infine soprattutto l'esclusione di altre cause o concause preesistenti, simultanee o sopravvenute che possano aver contribuito a determinare l'evento patologico "aborto".

Per far ciò Lei dovrebbe procurarsi tutta la documentazione sanitaria relativa alla gravidanza ed all'aborto, e sottoporla all'esame di uno specialista in Ostetricia e Ginecologia di Sua fiducia, acquisendone un parere scritto per gli aspetti clinici.
Quindi dovrebbe rivolgersi ad un Medico Legale esperto in infortunistica, richiedendogli una perizia dettagliata, con valutazione del nesso causale, secondo il cui esito potrà poi procedere alla richiesta di risarcimento.

Distinti Saluti
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]