Utente 469XXX
Buongiorno,
ci è arrivato il verbale di handicap da parte dell'inps per mia mamma 83enne. Riporta la seguente dicitura: "Persona con handicap con connotazione di gravità (art. 3 comma 3, Legge 104/1992)"
Pongo tre semplici domande:

1) io come figlio (sono figlio unico) lavoratore dipendente a tempo indeterminato posso quindi richiedere i 3 giorni di permesso al mese per assisterla?

2) oltre alla domanda da inoltrare all'INPS, alla mia azienda devo solo comunicarlo (dato che è un mio diritto) o devo inoltrare una domanda formale?

3) sul web ho letto che "… il datore ha il dovere di verificare in concreto l’esistenza dei presupposti di legge per la concessione dei permessi …" Cosa singifica? Può per qualche ragione rifiutarmi la 104?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

come figlio unico (ma anche se avesse avuto fratelli o sorelle, l'importante sarebbe stato che solo uno avrebbe potuto chiedere il permesso) potrà richiedere i 3 giorni di permesso al mese per assistere la mamma.

Alla sua azienda dovrà inoltrare una domanda formale allegando copia del verbale della L. 104 (quello con gli OMISSIS) ?

Il datore di lavoro non può rifiutarsi di rilasciare i permessi.

Lei si deve attenere a quanto prevede il regolamento aziendale sui tempi e modi.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
8% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
1. SI
2. SOLO COMUNICAZIONE
3. NO
Prof. Pietro Rinella