L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 137XXX
Gent.mi Medici ho letto su un sito che l'uncaria tomentosa stimola, in maniera naturale, la produzione delle cellule killer, indispensabili all’organismo per le patologie virali e tumorali. Stimola cioè la produzione di linfociti T citotossici, delle cellule che sono capaci di distruggere le cellule tumorali, similmente agli interferoni. Volendo ricorrere ad essa per il mio problema (K prostatico), -dopo ovviamente aver sentito il mio curante- Vi chiedo gentilmente di sapere se si tratta di una bufala o no e conoscere il Vostro parere in merito.Grazie cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,

l'uncaria ha delle proprietà immunostimolanti. Vista però la situazione delicata, eviterei di ricorrere all'automedicazione, e richiederei la consulenza ad un medico esperto in fitoterapia, in modo da valutare pro e contro della terapia, eventuali interazioni con altri farmaci assunti, e soprattutto per trovare un rimedio mirato che la possa aiutare (ovviamente in aggiunta e non in sostituzione delle terapie che sta facendo).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi