L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 104XXX
Buongiorno,
sono in gravidanza e verso il 20 aprile dovrei fare un taglio cesareo programmato.
Sono molto interessata ad argomenti di medicina e correlati e soprattutto sono convinta assertrice delle terapie naturali, omeopatia ecc.
Rivolgo una domanda in quanto non essendo medico preferisco accertarmi di tutte le cose che leggo.
In preparazione dell'intervento, che cosa è bene assumere ? Ho visto che sono consigliate integrazioni (già un mese prima) e a dosi anche molto elevate soprattutto il giorno precedente, stesso e seguenti l'intervento di vitamina C,B2,B6,D,E,calcio e acido pantotenico e alcuni preparati omeopatici, il tutto per minimizzare i vari rischi legati all'intervento e i vari problemi di paralisi intestinale, urinaria, ricostruzione tessuti ecc. ed aiutare l'organismo a recuperare in tempi brevi tutte le funzioni.
Vi sarei molto grata se mi indicaste la giusta terapia da seguire in preparazione, visto che manca circa un mese, le dosi e la forma dei preparati che potrebbero essere non troppo facili da reperire.

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
precisando che in omeopatia la cosa migliore è sempre la cura profonda che innalza le difese immunitarie e migliora le condizioni di salute della persona, qualche giorno prima di un intrevento chirurgico si può assumere arnica e eventualmente staphisagria (per interventi che richiedono dei tagli profondi).
Il mio consiglio è comunque quello di affidarsi ad un medico omeopata competente che le saprà indicare la strategia più idonea per il suo caso.
L'omeopatia può infatti aiutare molto a facilitare il travaglio e ad abbreviare la convalescenza post-partum evitando di prendere farmaci.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 104XXX

Ringrazio per la risposta il dott.Ascani, speravo però in qualcosa di più preciso, specialmente in merito alle integrazioni vitaminiche da seguire.

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
ritengo l'uso di vitamine ad alti dosaggi abbastanza inutile per i motivi che mi cita. Vi sono molti studi che dimostrano che assumere integratori vitaminici alla lunga aumenti addirittura la mortalità. Io lascerei l'organismo più "a riposo" possibile in preparazione dell'intervento, associando solo una cura omeopatica che non ha sostanze chimiche.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it