Utente 130XXX
Salve,
sono affetto da IRC con creatininemia a circa 3.2 sono alto 1,70m peso 80kg e ho 40 anni. Seguo una dieta ipoproteica che prevede 40gr/die di proteine.
E' corretta questa quantita' di proteine?
Grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Caro Signore,
una dieta con 0.5 g/kg/die è piuttosto restrittiva ma può essere giustificabile. Un parametro importante da conoscere è la quantità di calorie prevista, essendo lei sovrappeso.
Ovviamente, un giudizio più fondato (con i limiti del consulto a distanza) potrebbe essera fornito solo conoscendo tutti i parametri metabolici (come azotemia, fosforemia, potassiemia, equilibrio acido base, albuminemia, colesterolemia) e clinici (velocità di progressione della IRC, pressione).

Saluti
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 130XXX

Salve Dott. Mangione,
la dieta che mi è stata prescritta prevede 40gr/die di proteine e 2000Kcal, svolgo lavoro d'ufficio. Le riporto gli ultimi esami:
azotemia: 89 mg/dl
creatinina: 3,5 mg/dl
fosfatasi alcalina: 107 UI/l
calcemia: 9.80 mg/dl
potassiemia: 6,1 mmol/L
fosforemia: 3,5 mg/dl
sodiemia: 142 mmol/L
glicemia: 96 mg/dl
colesterolo totale: 175 mg/dl
trigliceridi: 113 mg/dl
pth intatto: 37,0 pg/ml
uricemia: 11,30 mg/dl (sono allergico allo ziloric)
Esame urine (riporto solo i valori fuori limite)
albumina: 100mg/dl
PH: 7,5

Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
E' indispensabile una corretta valutazione dello stato nutrizionale: la dieta prescrittale, ristretta in proteine, è relativamente ipocalorica, in considerazione del suo sovrappeso. Tuttavia, deve essere evitato il rischio di malnutrizione proteica. Fra i valori che riporta, la potassiemia è leggermente superiore al desiderabile. Ovviamente queste considerazioni vanno rapportate ad un esame clinico e interpretate alla luce della sua terapia farmacologica.

Ciò che mi sento di dirle con certezza è che va evitato uno stile di vita sedentario. Faccia attività fisica!
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#4] dopo  
Utente 130XXX

Lo so che dovrei fare attività fisica, spero di trovare il tempo necessario.
Siccome pranzo a mensa e quindi non posso pesare i cibi, per timore di assumere troppe proteine mangio il secondo una volta al giorno solo a mensa, forse sto sbagliando.