Utente 185XXX
Buonasera, la mia storia è un pò complessa, circa un anno fà mi è stata diagnosticata una Gammopatia Monoclonale IGgk, ho eseguito molti esami tra i quali la Biopsia Osseo Midollare che ha dato per ora il 12% di plasmacellule maligne, quindi ripeto per il momento gli esami ogni due mesi..scongiurando peggioramenti, negli ultimi e penultimi controlli, purtroppo e dico purtroppo perchè non ho mai sofferto in tutta la vita con i reni, si è aggiunto un problema renale...con Proteine 192mg/24h, nitriti: presenti, globuli rossi 21 valori normali 0/15,globuli bianchi 72 valori nornali 0/18, cellule delle basse vie 46 valori nornali 0/20, flora batterina 34857 valori normali <8000, rapporto proteine/creatinina 158 valori normali <150. Diuresi 24h in cc 1650, peso specifico 1025 valori normali 1005-1020. Sui valori ematici invece: Azotemia 29, creatinina 0,76, creatininuria 121 valori normali 45/105, Creatinina Clearance 187 valori normali 90/120 ( qui ci sono due asterischi), Uricemia 2,4 valori normali 2,6/6,0...mancano ancora alcuni risultati in corso di elaborazione quali elttroforesi proteica ed urinaria.
Mi è stato detto che non sono valori "normali" e che probabilmente è tutto legato alla Gammopatia, ma che finchè le proteine non superano i 300 non devo fare altro se non prelievi peridodici. Ora mi chiedo è possibile che debba "attendere" che il danno renale sia conclamato e magari irreparabile o si possono fare accertamenti per capire la diagnosi prima che il danno mi venga, se già non c'è????
Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Mi permetto di segnalare che dall'esame urine che lei riporta, si evincono segni di infiammazione delle vie urinarie, di possibile natura infettiva.
Questi dati vanno correlati al suo quadro clinico, in particolare alla presenza di sintomi compatibile con infiammazione/infezione delle vie urinarie: sensazione di dover urinare frequentemente piccole quantità di urina; bruciore; difficoltà alla minzione; dolore o peso sul pube.
Un'urinocoltura, seguita da un eventuale trattamento, sarebbe auspicabile.
Gli esami, in particolare la proteinuria delle 24 ore, andranno ripetuti solo dopo la scomparsa dei segni di infiammazione delle vie urinarie.

In ultimo, devo comunque tranquillizzarla sul fatto che gli esami di funzione renale e la proteinuria sopra riportati non sembrano essere indicativi di una patologia renale correlata alla gammopatia. Ad essi va però associata la ricerca di proteinuria di Bence-Jones.

Saluti
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 185XXX

Innanzitutto la ringrazio per la cortese risposta Dr Filippo Mangione, ci tenevo a precisare che queste analisi sono state ripetute da ottobre per circa 4 volte, ed ogni volta c'è un peggioramento, per quanto riguarda l'urinocoltura l'ho eseguita tre volte e ogni volta ha dato esito negativo, non ho nessun fastidio urinario tranne dei dolori sulla schiena "altalenanti" nella fascia lombosacrale e poco piu' in alto, nessun problema di minzione, nè bruciore nè altro. La coltura continua a venir fuori negativa e nel frattempo le proteine aumentano e la Clearance anche.
La ricerca di proteinuria di Bence-Jones me l'hanno fatta fare solo una volta in passato ed era negativa. Tra le altre cose, che evidentemente non erano sufficienti il 10 Febbraio dovrò effettuare un intervento di asportazione di due "sospetti" polipi sulla lingua, ho solo 40 anni, tre figli e vorrei per quanto possibile evitare "complicanze renali" ulteriori che si andrebbero a sommare ad un quadro clinico abbastanza compromesso. Mi consiglia di sentire un altro nefrologo?