Utente 214XXX
Buongiorno,
mia sorella di 13 anni ha avuto una colica renale la scorsa settimana, per accertamenti il nostro medico ha prescritto ecografia addominale completa, emocromo con formula, creatinina, ves, esame delle urine ed urocoltura.
Dall'ecografia (effettuata il giorno sucessivo alla colica) è risultata una sofferenza del rene destro e dagli esami ematochimici tutto sembra nella norma eccetto l'urocoltura (positiva per 3 diversi tipi di patogeni) e la creatinina tendente al basso (43).
Mia sorella tuttavia da quella sera non lamenta più dolori o fastidi.
Volevo sapere se la colica renale con relativa sofferenza possono essere dovute all'infezione oppure se ci sono altre spiegazioni (a casa anche mia nonna e mio papà soffrono di coliche renali frequenti dovute a calcoli).
E' il caso che prenotiamo una visita da uno specialista o il tutto potrebbe risolversi con una semplice terapia antibiotica mirata?
Grazie mille,
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

la terapia antibiotica mirata, indicata dal suo medico di fiducia, deve essere fatta soprattutto se c'è un'urinocoltura positiva con il relativo antibiogramma.

Poi una sofferenza renale è difficile valutarla solo attraverso una ecografia, anche ben fatta, ma va monitorata attentamente la funzionalità renale anche con le altre indagini cliniche che sempre il suo medico le indicherà, se necessarie.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signorina,
certamente la presenza in famiglia di più soggetti affetti da calcolosi renale rende assai suggestivo che anche sua sorella abbia avuto la prima manifestazione di questa condizione. Peraltro, la positività dell'urocoltura porterebbe ad un'ipotesi di tipo infettivo-infiammatorio, anche se, da quanto ci dice, non pare che la colica sia stata accompagnata da febbre od evidenti disturbi ad urinare. Anche se la giovinetta non ha ora più disturbi, il rilievo d una "sofferenza" renale al'ecografia impone che l'indagine sia ripetuta entro breve tempo per valutarne l'eventuale normalizzazione o persistenza. Così anche per l'urocoltura, che dovrà in ogni caso essere ripetuta dopo alcuni giorni dalla fine della terapia antibiotica.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing