Utente 551XXX
sono una ragazza di quasi 24 anni.nel 2006 alla 27 settimana di gestazione dopo stato febbrile continuato e fortissimo dolore al rene dx sono stata ricoverata.in seguito ad un'ecografia riscontrano un idronefrosi bilaterale acuta, per cui vengo sottoposta ad apposizione di stenting ureterali ad entrambi i reni.l'espisodio febbrile con idronefrosi si ripete alla 30 settimana e alla 37 settimana con conseguente taglio cesareo.un mese dopo questo vengono estratti gli stenting.questo avviene a giugno 2006.da allora soffro ripetutamente di atroci dolori ai reni,una volta il destro una volta il sinistro, mi sono sottoposta più volte ad ecografia ed esame alle urine, urinocoltura, funzionalità renale ma non viene mai riscontrato nulla. come posso risolvere questi dolori atroci? è possibile che non ci sia nulla?cosa posso fare? Grazie per lo splendido servizio

[#1] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi

24% attività
8% attualità
12% socialità
CARPI (MO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile signora, ha mai fatto, dopo il parto, una cistografia minzionale ? Siamo sicuri che non abbia reflussi ?
Mi faccia sapere,
decenzio Bonucchi
Decenzio Bonucchi, Nefrologo
Carpi

[#2] dopo  
Utente 551XXX

La ringrazio molto per la sua risposta, seguirò il suo consiglio , mi sembra molto strano che il mio urologo non mi abbia mai richiesto questo esame..
ne approfitto per porgerle un'altra domanda, ipotizzando che sia stata la compressione dell'utero sugli ureteri a provocare il reflusso pur essendo mia figlia pittosto piccola, è possibile che l'idronefrosi si ripeta in un'altra gravidanza?
L'ultima ipotesi fatta dal mio medico è stata la seguente: una cistite non curata prima della gravidanza ha ristretto gli ureteri e in seguito con la compressione dell'utereo si è verificata l'idronefrosi bilaterale.
E' possibile?
LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE PER LA RISPOSTA
SANTA