Utente 254XXX
Buon giorno,

(Premessa, è la prima volta che scrivo in questo forum.)

Ho appena eseguito l'analisi del sangue e delle urine.
Poichè ho visto che ho diversi valori fuori range, vi scrivo per avere un vostro parere a riguardo.

Ho 38 anni, peso sui 74 kg e sono alto 1.80.
Ho la pressione alta e la tengo sotto controllo con olmesartan medoxomil 20mg, da circa 2 settimane.

Vi scrivo qui di seguito i valori che ho trovato fuori range:
(rif. = valore di riferimento)

- SANGUE -
MCH-contenuto Hb/g.rosso 27.6 (rif.28-33)
MCHC-conc.Hb (media g.rosso) 32.6 (rif. 33-36)

eosinofili 1.5% (rif. 2.0-8.0)
eosinofili 0.07 10^9/L (rif. 0.1-0.5)

P.C.T. 0.14% (rif. 0.16-0.42)

Nota bene: AZOTEMIA 77mg/dL (rif. 16-45) ??

CREATININA 1.32 mg/dL (rif. 0.60-1.17)


- URINE -
PH 5.00 (rif. 5.50 - 6.50)

EMOGLOBINA 0.15 mg/dl (rif. < 0.03)

Esterasi Leucocitaria presente (rif. assente)

Emazie 20 (rif. <15 /ul)
Leucociti 24 (rif. < 20 /ul)

Ecco qua.
Potete darmi delle informazioni e/o segnalazioni a riguardo?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Se il suo medico le ha fatto fare questi esami, è perchè a volte alla sua età la pressione alta è spia di qualche alterazione renale. In effetti, azotemia e creatinina aumentate ci dicono che la funzione renale è un poco ridotta. Adesso bisogna capire perchè, cosa c'è in particolare alterato, per curarlo. Il suo medico la saprà consigliare; il primo passo è fare un'ecografia dei reni e della vescica; poi se si deve approfondire il Nefrologo è lo specialista giusto: nella sua città ne troverà di validissimi.
Dr. Giulio Malmusi

[#2] dopo  
Utente 254XXX

Grazie per la risposta dr. Malmusi.

A quali valori di azotemia e cratinina la situazione divine a rischio da richiedere interventi che vanno oltre la regolazione della pressione tramite pastiglie?

[#3] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
La sua funzione renale, stimata in base a età, sesso e creatinina, è 68 ml/minuto, rispetto a un normale intorno a 90. Le linee guida concordano sul fatto che i problemi cominciano sotto i 60 ml/minuto, ma è sotto i 30 che la situazione è "a rischio". Nel suo caso, questo avverrebbe con una creatinina oltre 2,5 mg. Ma i medici non aspettano i valori pericolosi per scoprire e porre rimedio ai problemi... Adesso è il momento di capire e di fare quello che serve. Lo dico non perchè si deve preoccupare, ma perchè deve semplicemente fare quello che le verrà indicato.
Dr. Giulio Malmusi

[#4] dopo  
Utente 254XXX

Grazie per le ulteriori delucidazioni.

Sto già seguendo le indicazioni del mio medico, facendo le visite ed gli esami necessari a riguardo. E, naturalmente, non mancherò di vedere un nefrologo.